Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

A Cuneo per la giornata mondiale dei poveri non amiamo a parole ma con i fatti

CUNEO

Foto
Condividi FB

“Benedite le mani che si aprono ad accogliere i poveri e a soccorrerli: sono mai che portano speranza. Benedette le mani che superano ogni barriera di cultura, religione e di nazionalità versando olio di consolazione sulle piaghe dell’umanità. Benedette le mani che si aprono senza chiedere nulla in cambio, senza “se” e senza “però” e senza “forse”: sono mani che fanno scendere sui fratelli la benedizione di Dio” Papa Francesco. 

Papa Francesco nel Messaggio di presentazione della I Giornata Mondiale dei Poveri - da lui istituita al termine del Giubileo della Misericordia e che si celebrerà quest’anno il 19 novembre 2017 – ha proposto il tema “Non amiamo a parole ma con i fatti”, riprendendo, in filigrana, tutto il suo apostolato, con il richiamo alla concretezza: «Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità» (1 Gv 3,18).

I poveri sono persone da incontrare, accogliere, amare. La povertà non è un’entità astratta, ma “ha il volto di donne, di uomini e di bambini sfruttati per vili interessi, calpestati dalle logiche perverse del potere e del denaro. Davanti a questi scenari, il Papa ci chiede di non restare inerti e rassegnati, ma di “rispondere con una nuova visione della vita e della società”.

Condividendo il messaggio di Papa Francesco, San Vincenzo Cuneo e Caritas Diocesana di Cuneo, uniti alla Chiesa locale INVITANO LA COMUNITA’ a non raccogliere offerte ma ad incontrare un povero, trascorrere del tempo ad esempio un caffè o una colazione, quindi un tempo dedicato alla cura della relazione.

Sarebbe un bel gesto per testimoniare e vivere questa giornata che ci è stata donata dalla chiusura del Giubileo della Misericordia.

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS