CONTATTO RENAULT DACIAciò che accade, quando accade
ULTIMA ORA: 20:52 - CUNEO/ Domenica 3 agosto a Villa Tornaforte (ore 16) un atteso concerto per viol (...) 20:37 - PREVISIONI METEO/ "Pazza" estate 2014, anche l'ultimo fine settimana di luglio (...) 18:33 - BORGO SAN DALMAZZO/ "Mazzata a famiglie e imprese": le opposizioni abbandonano l (...) 17:22 - CARAGLIO/ Mobilitazione di Protezione civile comunale e gruppo Ana, Croce Rossa (...) 17:13 - CUNEO/ "No al patteggiamento come facile scappatoia: è necessario tutelare al me (...) 16:51 - CEVA/ Appuntamenti Azzoaglio: “Crossing-Over. Due artisti, due Paesi, due cultur (...) 15:26 - DOPO IL VIOLENTO NUBIFRAGIO A CARAGLIO/ Pesante bilancio dei danni in campagna e (...) 14:21 - Risotto al fondo bruno, tagliata di scamone di fassone ai ferri, ricco galletto (...) 11:44 - CARAGLIO/ Una testimonianza sulla furia del temporale: "Sono stati dieci minuti (...) 11:39 - CIA INFORMA/ Quali gli interventi per la zootecnia nella nuova Pac 2014-2020 10:30 - ALBA/ Lunedì 1° settembre apre al pubblico la nuova isola ecologica di via Ognis (...) 10:00 - CONFINDUSTRIA CUNEO FA CHIAREZZA/ “Il rallentamento del trend di aumento delle r (...) 08:45 - Sprazzi d'arte: giornate a tema sull'utilizzo di materiali naturali nell'arte co (...) 08:04 - FOSSANO/ L’associazione “Bambini di strada” compie dieci anni di attività benefi (...) 21:13 - Perché l'intervento del 1915 nella Grande Guerra? L'ora delle scelte in un conve (...)
BANCA DI CARAGLIO
CONFCOOPERATIVE CUNEOSAPORI DI PIEMONTECONFARTIGIANATO CUNEO

Prima Pagina
BANCA DI CHERASCO
PREVISIONI METEO/ "Pazza" estate 2014, anche l'ultimo fine settimana di luglio nella provincia granda vede un alternarsi di piogge e sole
ALL'INSEGNA DELL'INCERTEZZA, CON DIFFICOLTA' A PROGRAMMARE GITE ED ESCURSIONI IN MONTAGNA A CUI COMUNQUE NON SI VUOLE RINUNCIARE

Ultimo weekend di luglio in provincia di Cuneo all’insegna dell’incertezza: questa “pazza” estate espone abitanti e turisti a continue sorprese, spesso poco piacevoli. Immagine di sabato 26 da www.ilmeteo.it

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo


DOPO IL VIOLENTO NUBIFRAGIO A CARAGLIO/ Pesante bilancio dei danni in campagna e a edifici pubblici e case, il sindaco Lerda valuta la richiesta dello stato di calamità naturale alla Regione

Dopo il violento nubifragio "dagli effetti devastanti" che ha colpito il territorio giovedì sera, il sindaco di Caraglio, Giorgio Lerda, sta valutando la richiesta riconoscimento dello stato di calamità naturale alla Regione Piemonte, per i gravi danni riportati nel concentrico e nelle campagne. A motivo della richiesta, la conta dei danni arrecati alle coltivazioni agricole, a strutture private e pubbliche (viabilità urbana ed extraurbana, edifici scolastici) dopo che le prime luci del giorno hanno mostrato appieno i danni causati dall’eccezionale nubifragio che si è abbattuto sulla cittadina nella serata, causando pesanti disagi dovuti anche al fatto che l’acquazzone è stato accompagnato da una violenta tromba d’aria. Secondo l’amministrazione comunale, che ha fatto il punto della situazione in municipio insieme ai vertici della protezione civile, si è trattato di un evento straordinario: «Una bomba d’acqua di cui non si ha memoria». Il consiglio che si rivolge a chi avesse subito danni alle proprietà è quello di relazionare e documentare l’accaduto con fotografie, in caso di  accertamento dell’evento calamitoso e verranno fornti i dettagli e la modulistica per la richiesta di contributo per i danni subiti.

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo

ULTIME FOTO DEL GIORNO
BANCA D'ALBA CREDITO COOPERATIVOturismo gastronomia sagre accoglienza hotel

Risotto al fondo bruno, tagliata di scamone di fassone ai ferri, ricco galletto alla cacciatora e inenarrabile piccione al forno al rosmarino
LE DELIZIE DI "ROSSO RUBINO" A DRONERO, DOVE E' BUONO ANCHE IL CAFFE' ACCOMPAGNATO DA FRIANDISES. CONTO SUI 42 EURO, 45 CON IL PESCE

MARIO CONTE (gheusologo) - Un ristorantino questo di Dronero, il “Rosso Rubino”, in piazza Marconi 2. Siamo in provincia di Cuneo, nel notissimo capolugo della Valle Maira.

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo

VIDEO SETTIMANA ULTIMI VIDEO CUNEOCRONACA.TV VIDEO SETTIMANA
Asl Cn1 In...Forma. La medicina predittiva CORTO: IL COMBATTENTE CORTO: TOMMASINA Cuneo: Il Parco con la città dentro CORTO: AIR CRASH - PER NON DIMENTICARE asl cn1 in...forma - chirurgia protesica
CUNEO/ Domenica 3 agosto a Villa Tornaforte (ore 16) un atteso concerto per violino e arpa

MADONNA DELL'OLMO. Domenica 3 agosto alle16 nel suggestivo scenario del chiostro della Villa Tornaforte a Madonna dell’Olmo di Cuneo sarà presentato un concerto per violino e arpa con Helga Katharina Niederwald al violino e Rosanna Bagnis all’arpa. E’ il  sesto appuntamento della stagione di musica classica cameristica “Musica & Musica” la rassegna concertistica itinerante organizzata dall’Associazione “Musica dei Sylphes” sotto la direzione artistica della prof.ssa Rosanna Bagnis.  Il Duo è una formazione cameristica unica e originale che in se racchiude bellezza, magia ed incanto. Il programma ha l'intento di portare all'attenzione del grande pubblico un vasto repertorio musicale, ogni esibizione è un evento artistico unico, allo scopo di coinvolgere l'ascoltatore in un crescendo di emozioni, vivide evocazioni di atmosfere ancestrali, antiche passioni ed epoche perdute. Ingresso al concerto e al parco gratuito, visita guidata della villa prima e dopo il concerto a pagamento.

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
BORGO SAN DALMAZZO/ "Mazzata a famiglie e imprese": le opposizioni abbandonano l'aula consiliare

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. “Oltre 1.800.000 euro, 32% in più rispetto al 2013. Passando dai 5.700.000 ai 7.500.000 di euro: una cifra stratosferica. E’ questo l’aumento delle tasse comunali che la maggioranza di Borgo ha inflitto ad un tessuto economico e sociale già allo stremo dopo le imposizioni dello scorso anno. Altro che aiuto alle famiglie ed alle imprese! Una mazzata che riteniamo possa considerarsi  un record negativo nazionale. Ed a fronte di questo esborso i cittadini non avranno assolutamente nulla in più, probabilmente  qualcosa di meno. Le nostre due minoranze, con un forte senso di responsabilità, avevano chiesto al sindaco Beretta già sin dal febbraio scorso di essere disponibili a collaborare congiuntamente per valutare possibili tagli od applicare correttivi tali da evitare un salasso che, così come approvato, rischia di far crollare ulteriormente  la già collassata  economia cittadina.  Una scelta sofferta che avrebbe però permesso di condividere le responsabilità in un momento in cui le contrapposizioni ideologiche non hanno più alcun senso. Ma la nostra disponibilità non ha avuto risposta e solamente in fase di Consiglio vi è stata una timida e tardiva apertura da parte dell’assessore al Bilancio Roberta Robbione, cassata però da un voto unanime della maggioranza che ha negato la possibilità di un rinvio di pochi giorni che avrebbe permesso una discussione pacata anche per recepire alcune proposte formulate al sindaco dai responsabili di Confartigianato (usciti stizziti dalla sala al momento del voto), che avrebbero permesso alle ditte quanto meno di ridurre l’imposizione, in base a possibili detrazioni, senza toccare le cifre del Comune".

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
CARAGLIO/ Mobilitazione di Protezione civile comunale e gruppo Ana, Croce Rossa e Aib per gli interventi

LA SITUAZIONE. I lavori proseguono a Caraglio, alle 13,30 il secondo tavolo operativo con Comune, Protezione civile comunale e gruppo Ana, Croce Rossa e l'Aib. Spiega Martina Serra, assessore all'Ambiente: “Ogni gruppo avrà il suo ruolo nel rapido proseguimento degli interventi, è previsto il passaggio della spazzatrice con l'ausilio di quattro operatori per ripulire le strade e liberare i tombini non solo a fini estetici, ma soprattutto a prevenzione di prossimi rischi considerato che le previsioni meteo non sembrano promettere bene nel breve periodo” (foto del tavolo postata dall'assessore provinciale Stefano Isaia).

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
CUNEO/ "No al patteggiamento come facile scappatoia: è necessario tutelare al meglio da abusi i minori e le persone fragili"

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. “Le Associazioni “Se Non  Ora Quando Cuneo”  e “ Mai + Sole”  richiamano l’attenzione dei cittadini e della Magistratura sulla necessità di tutelare al meglio i minori e le persone fragili,  da abusi. Si ritiene infatti che la prassi del  “patteggiamento” consenta una troppo facile scappatoia per chi si sia comportato  offendendo in modo gravissimo minori  od adolescenti con atti di pedofilia o comunque con abusi  sessuali. Tali comportamenti non devono poter fruire di transazioni, nel contesto di una società civile. Nulla può risarcire un  danno tanto grave   ed irrecuperabile.  Le conseguenze della lesione della dignità della persona in un periodo così delicato della  vita sono  terribili  e comportano rischio per la vita stessa, con possibilità di suicidio o di comportamenti  autodistruttivi, quali anoressia, abusi di alcool e di droghe,conseguenti alla difficoltà di riportarsi  in un contesto di “normalità” dopo un danno psico-fisico così brutale. E’ presente una forte perdita di autostima,ma anche di fiducia rispetto agli adulti che non hanno saputo difendere  il minore, con conseguente ribellione alla famiglia ed alla scuola,oltre alla rabbia verso chi si è comportato in modo criminale. Lo strazio di queste vittime ed il danno profondo che deriva per la loro esistenza non può consentire che il colpevole se la  cavi con un patteggiamento, che offende ogni cittadino che crede nello Stato. Le Associazioni “SNOQ” e  “Mai + Sole”  chiedono perciò una forte attenzione e consapevolezza da parte di chi amministra la Giustizia, in merito ai reati di pedofilia  e di abusi su minori”. Se Non Ora Quando, Mai + Sole

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
CEVA/ Appuntamenti Azzoaglio: “Crossing-Over. Due artisti, due Paesi, due culture, un progetto comune: comunicare attraverso l’arte”

IL 7 AGOSTO. Nuovo incontro, giovedì 7 agosto alle 18, della rassegna AA Appuntamenti Azzoaglio. Sarà ospitato nella sala conferenze “Paolo Azzoaglio” del Banco, in via Andrea Doria 17, a Ceva. S’intitola “Crossing-Over. Due artisti, due Paesi, due culture, un progetto comune: comunicare attraverso l’arte”. I relatori sono Tanchi Michelotti e Christine Hohenstein. Dialogheranno stimolati dalle domande di Raffaella Gallo, coordinatrice dell’incontro.

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
CARAGLIO/ Una testimonianza sulla furia del temporale: "Sono stati dieci minuti d'inferno"

RICEVIAMO DAL RAMO VERDE E PUBBLICHIAMO. “Intorno alle 20,30 del 24 luglio, sopra Caraglio si sono  addensati molteplici  nuvoloni scuri, dall’aria cupa e minacciosa, poi una coltre nerastra ha cominciato ad aggirarsi tra le case. Le massaie ai balconi, all’arrivo di folate di aria fredda, hanno ritirato in fretta e furia i panni stesi e si sono ritirate all’interno delle loro abitazioni. Violente raffiche di vento e scrosci di pioggia impetuosi e a rovescio hanno incominciato ad imperversare sui tetti delle case repentinamente, piegando piante e sollevando in un battibaleno gli arredi da cortile, oltre misura, risparmiando solo quelli in ferro, ben saldi a terra. Le tapparelle abbassate alle finestre non sono riuscite a contenere  la notevole quantità di acqua che è filtrata di colpo all’interno degli stabili. Per circa dieci minuti si è scatenato l’inferno: una nebbia fitta d’acqua circondava le  poche auto per la strada, mentre fiumi di acqua violentissimi, alternati a sferzate di grandine, si sono rovesciati  sui tetti inermi  delle case, costringendo le persone a ripararsi e ad aspettare l’affievolirsi dell’intensità della perturbazione. Dalla finestra di una mansarda, lo scenario era apocalittico: gli apici degli alberi erano risucchiati dal turbine dell’aria, mentre goccioloni fortissimi si scagliavano fragorosi su tutto ciò che incontravano sulla loro strada .Sembrava che fosse scoppiato il finimondo e che la terribile ondata di maltempo ,sprigionatasi in modo inaudito, fosse come un vero e proprio tifone di  quelli  orientali . Per fortuna l’evento  è stato di breve durata. Si contano i danni .Rami di pini spezzati, gazebo a gambe all’aria, vasi di piante da giardino rovesciati, cartelli comunali stesi a terra, arredi esterni delocalizzati. La potenza della natura  ha infierito non solo sulle opere dell’uomo, ma anche su se stessa”.

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
CIA INFORMA/ Quali gli interventi per la zootecnia nella nuova Pac 2014-2020

RICEVIAMO DA SILVIO CHIONETTI, RESPONSABILE DEL CIPAT, E PUBBLICHIAMO. “Il Piano zootecnico, previsto nella nuova Pac 2014-2020 di prossima approvazione, contempla quattro misure: per bovini da latte, bovini da carne, ovi-caprini, bufalini, tutte senza limiti di localizzazione nel territorio nazionale. Ha un’assegnazione finanziaria nel complesso pari a 210 milioni di euro. Relativamente al settore latte il premio viene concesso alle vacche che hanno partorito e prevede anche una misura aggiuntiva destinata a quelle delle “zone di montagna”. Per il settore carne sono previste due misure:-1) un premio per le vacche nutrici iscritte ai Libri genealogici ed ai Registri anagrafici che hanno partorito e i cui vitelli sono registrati entro i termini previsti dalla regolamentazione nazionale e  comunitaria. È previsto anche un importo aggiuntivo, non superiore al 20% del premio di base, concesso con l’obiettivo di attuare appositi piani selettivi o di gestione della razza. E’ altresì previsto un premio  supplementare del 20% per gli allevamenti in zona montana. -2) un premio ai bovini di età compresa tra i 12 e i 24 mesi alla macellazione, allevati presso le aziende dei richiedenti per un periodo non inferiore a 6 mesi prima della macellazione. Anche per questa misura sono previsti i seguenti importi aggiuntivi: 30% per i capi allevati per almeno 12 mesi nelle aziende dei richiedenti o aderenti a sistema di qualità nazionali o regionali o a sistemi di etichettatura facoltativi riconosciuti;  50% per i capi “valorizzati” certificati come Igp.  Gli importi aggiuntivi non sono cumulabili".

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
ALBA/ Lunedì 1° settembre apre al pubblico la nuova isola ecologica di via Ognissanti

SPOSTATA DI ALCUNI METRI. Rispetto all’area precedente per fare spazio all’ampliamento del Cimitero monumentale dove i lavori sono terminati nel maggio scorso. La nuova stazione ecologica per la raccolta dei rifiuti è più ampia, circa 3.600 metri, ha forma quadrata con percorso circolare e due rampe per gli utenti che troveranno all’interno dodici cassoni per il conferimento dei diversi rifiuti, oltre ad appositi contenitori ubicati sotto una tettoia (con pavimentazione in cemento e pozzetto a tenuta stagna per la raccolta di sversamenti accidentali di rifiuti liquidi) e destinati al deposito di rifiuti particolari come pile e batterie esauste, elettrodomestici e materiali elettronici, oli minerali e vegetali esausti e altri rifiuti speciali. All’interno dell’area ci saranno anche due piazzole per il deposito di materiali legnosi e per le ramaglie e gli scarti verdi in genere. L’area è dotata di un impianto per il trattamento delle acque di prima pioggia che depura i residui prima che l’acqua piovana finisca in fognatura. La nuova isola, delimitata da una recinzione in cemento su due lati e rete metallica su gli altri due, sarà schermata da cento piante futuro muro verde. La stazione sarà illuminata e video sorvegliata da telecamere a circuito chiuso installate all’interno, sul cancello d’ingresso e all’imbocco della nuova strada di entrata prolungamento dritto dello storico ingresso situato sul lato ovest del cimitero. Avrà cartellonistica e segnaletica e due operatori per la gestione dei flussi d’utenza e il controllo sui vari materiali.

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
FOSSANO/ L’associazione “Bambini di strada” compie dieci anni di attività benefiche

PARTITA CON IL FORNO A MERU, IN CONGO. Dieci anni fa nasceva l’associazione “Amici dei bambini di strada”, su suggerimento del compianto don Francesco Dolce, per permettere di raccogliere fondi destinati al funzionamento del forno per la produzione del pane, dono di una famiglia fossanese, inviato a Meru, in  Kenya, per offrire la possibilità ai bambini ospitati presso il “Villaggio San Francesco” di sfamarsi e di imparare un mestiere. Oggi sono oltre 1.500 i bambini che si nutrono di quel pane. In occasione del 10° anniversario dell’associazione, facciamo il punto con la presidente Ornella Rivoira. “Per il Villaggio San Francesco l’associazione si è fatta carico anche dell’acquisto di fagioli e farina da polenta - racconta - e dal 2008 al 2010 abbiamo provveduto al 40% dei costi dell’intera struttura che ospitava 350 bambini, accollandoci i costi degli insegnanti, materiale didattico, vestiario...”. Il ministro Raphael Tuju,  definì quel  forno “il miracolo del Kenya”, perché grazie ad esso la scolarizzazione è passata, in meno di un anno, da  un centinaio a più di 700.  La Chaire Farm. Nell’ottobre 2013 la Contea di Meru ha scelto il Villaggio di San Francesco come polo di riferimento per risolvere i problemi legati all’infanzia abbandonata, con l’accoglienza dei bambini di strada che si prostituiscono o sono dediti alla droga (sniffano colla).

Pubblicato il 25/07/2014   Leggi l'articolo
CUNEO/ Il numero unico del Call Center riguarda le prenotazioni, non i servizi dell'Asl Cn1 e del Santa Croce e Carle

LA LINEA "INFORMAZIONI". Al fine di un efficace utilizzo del nuovo servizio di Call Center (numero unico 0171 078600) attivo dal 7 luglio per prenotazioni, disdette e richieste informazioni per visite ambulatoriali, esami radiologici, risonanze magnetiche e medicina nucleare da effettuarsi presso l’Asl CN1 e l’Aso S. Croce e Carle, si precisa che la linea “Informazioni” è esclusivamente attinente alle prenotazioni, non ai servizi  di Asl e Aso.

Pubblicato il 24/07/2014   Leggi l'articolo
CIA INFORMA/ Mezzi agricoli: come prevenire e contrastare gli infortuni in campagna

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. “L’agricoltura- evidenzia il responsabile Cipat/Cia di Cuneo, Silvio Chionetti – è, purtroppo, tra i settori a più alto rischio di infortuni come indicano i dati sulla loro frequenza e gravità in particolare nell’utilizzo delle macchine agricole. Il Cipat svolge periodiche campagne di prevenzione mirate al contrasto del fenomeno infortunistico evidenziando come i trattori e le attrezzature agricole presentino, nella maggior parte dei casi, gravi carenze di sicurezza”. Come è noto i rischi più gravi sono relativi al ribaltamento, all’avvolgimento su organi in movimento, al contatto con le cinghie di trasmissione e di ventilazione, alla presa di potenza ed all’impianto idraulico e frenante.

Pubblicato il 24/07/2014   Leggi l'articolo
CUNEO/ La Rete Genitori Dsa (disturbi specifici dell’apprendimento) augura buone vacanze a tutte le famiglie

“MANIFESTIAMO LA NOSTRA STIMA".  E ringraziamenti a tutti i docenti i quali con grande correttezza, professionalità e spirito di collaborazione con le famiglie,  hanno reso possibile il successo scolastico e formativo  dei nostri figli, in particolar modo coloro che hanno  dovuto mettersi in gioco, rielaborando la propria didattica. Ci auguriamo che questo diventi pratica diffusa nella scuola. Un particolare saluto e ringraziamento va ai relatori che anche nel corso di questo anno scolastico  hanno offerto il loro contributo a titolo gratuito partecipando alle varie serate mensili, come la d.ssa Olivia Cattò,  l’avvocato Tiziana Marraffa, la prof.ssa Daniela Adham, la d.ssa Bruna Peppino, la prof.ssa Cristina Degiorgis e la prof.ssa Noemi Martini, insieme ai vari genitori che hanno condiviso con noi le loro esperienze. Ringraziamo anche, per la loro sensibilità,  le redazioni dei giornali sia cartacei che on-line che da oramai 6 anni pubblicano gratuitamente gli articoli riguardanti le nostre diverse iniziative. Un ulteriore ringraziamento è rivolto quanti hanno consentito la realizzazione del “ Percorso formativo finalizzato alla prevenzione ed al contrasto di esclusione, discriminazione, bullismo e violenza ed alla promozione di una corretta cultura di inclusione sociale.” realizzato presso l’Istituto di Istruzione Superiore Grandis ed IPSIA di Cuneo: le d.sse Alessia Allocco e Silvia Olivero, la d.ssa Giulia Conte e l’avvocato Franca Turco. Ringraziamo anche l’Asl Cn1, il Comune di Cuneo e la Consigliera Regionale di Parità per averne concesso il patrocinio. Infine non possiamo dimenticare di menzionare tutti coloro che hanno collaborato e sovvenzionato alla realizzazione del corso sull’intelligenza numerica rivolto alle docenti per la scuola dell’infanzia e la primaria,  svoltosi a Savigliano nel mese di marzo 2014:  l’ IIS Aimone Cravetta di Savigliano, l’Istituto Comprensivo di Venasca e l’AFP di Dronero, Laura e Bruno, nonché gli enti patrocinatori rappresentati dall’Ufficio Scolastico Territoriale e dalle Città di Savigliano e Cuneo. Ricordiamo che gli incontri ripartiranno nuovamente nel mese di settembre 2014”. Nadia, Sophia e Barbara. Rete Genitori Dsa Cuneo. FOTO: convegno del 20 e 21 marzo 2014 c/o Università Savigliano - IIS Aimone Cravetta su " Intelligenza numerica: screening degli apprendimenti ed intervento per insegnanti scuola dell'infanzia e primaria"

Pubblicato il 24/07/2014   Leggi l'articolo
CANOSIO/ Mostra fotografica estiva in borgata Preit dal iitolo "CreAzioni"

PROGETTO "SEGNI DI LUCE". Presso il centro festeggiamenti Pro loco Preit si può visitare per tutta l'estate nei due locali della borgata, "Locanda degli Elfi" e "Lou Lindal". I fotografi Francesco Panuello e Cristiano Lavalle espongono 20 fotografie,tra colore e bianco e nero,scatti di paesaggio della Val Maira e della fauna che la abita. Alcune di queste fotografie scattate prevalentemente con metodo Analogico in Medio e Grande Formato faranno parte di un progetto dal nome "Segni di Luce" che potrete seguire nella crescita sul social media Facebook, a partire dai prossimi mesi invernali.

Pubblicato il 24/07/2014   Leggi l'articolo
LEQUIO TANARO/ "Non abbiate timore ad adottare un cane non più giovanissimo": l’appello dell’associazione “Diamogli una zampa”

DIOR È UN SIMPATICO VECCHIETTO DI 12 ANNI. E’ entrato in canile quando aveva un anno e ha vissuto lì tutta la sua vita. Ma questo non ha cambiato il suo carattere. E’ dolce, buono, affettuoso e socializzato. Ha speso tutti i suoi giorni in un box, regaliamogli almeno qualche anno di felicità!!!!!! Non abbiate timore ad adottare un cane non più giovanissimo. Sarà un compagno di vita affettuoso e simpatico. Per vedere altre fotografie di Dior visita il sito www.diamogliunazampa.org sezione Lequio Tanaro. Informazioni Daniela 333 3791486. L’associazione promuove le adozioni dei cani rinchiusi nei canili e offre un servizio di post-affido gratuito per seguire il passaggio del cane nella nuova famiglia.

Pubblicato il 23/07/2014   Leggi l'articolo
 
 
 
CRONACA NERA
 
CINEMA E SPETTACOLI
 


Cassa Di Risparmio di Brà
 
BANCO AZZOAGLIO
 
 
Cuneocronaca tv

 
AGRICOLTURA TERRITORIO AMBIENTE
 
NOTIZIE ONLINE ON LINE
 
rea
 
WWF  PIEMONTE
 
Invia Pagina

Segnala la pagina che stai visitando


jazz rock streaming radio musica
 

 
Linda Briceno   Besame mucho
 
Nat King Cole Caravan
 
Quando il Giorno Incontra La Nott
 
 
 
 
 
 

 
 Copyright 2007-2009 © Cuneocronaca.it- Autorizzazione del Tribunale civile di Cuneo n. 604 del 16 maggio 2007 - Cuneocronaca.it Sas P.IVA 03162570042 - Direttore responsabile Giuseppe Grosso - Contatti: Redazione - Direttore -Pubblicità - Editore - Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati, appartengono ai legittimi proprietari. Cuneocronaca.it si riserva di utilizzare le informazioni inviate per essere pubblicate sul sito. Per poter usufruire a pieno dei contenuti del sito potreste aver bisogno di questi aggiornamenti: Adobe Reader - Adobe Flash - MS Media Player - Audio/Video Codec - Rss reader
Mediaconsul.com - Consulenza e assistenza per tecnologie e comunicazioni WebConcept. Mediaconsul.com - Realizzato con © Aspnuke

Cuneo e provincia Alba e Langhe Bra e Roero Fossano e dintorni Monregalese Saluzzese Saviglianese Artigianato Commercio Economia Ambiente e salute Solidarietà Politica Granda Fiere Buona tavola Tempo libero Sport Notizie Eventi Tempo libero Comunità montane Alpi-Mediterraneo Agricoltura

Questa pagina è stata eseguita in 1,828003secondi.  Versione stampabile Versione stampabile