Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Vaccino: in Piemonte mancano all'appello 600mila persone, la metà in età lavorativa (30-60 anni)

CUNEO

Foto
Condividi FB

CUNEO CRONACA - Dai dati aggiornati in Piemonte l’80% dei pazienti Covid che si trovano in questo momento ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. In particolare, dei 20 ricoveri attuali in terapia intensiva 16 riguardano pazienti non vaccinati (8 uomini e 8 donne), altri 4 sono invece pazienti vaccinati ma con un quadro clinico serio per patologie pregresse (2 uomini e 2 donne). Dei 177 ricoveri in terapia ordinaria i pazienti non vaccinati sono 93.

In Piemonte l’85% delle persone con più di 12 anni ha aderito alla campagna vaccinale e di questi l’83% ha completato il ciclo con due dosi. Circa 100.000 persone hanno già ricevuto anche la terza dose. Ad oggi mancano all’appello circa 600 mila persone (di cui 150mila over60), un dato però in costante miglioramento se consideriamo che a fine settembre erano 100mila in più e a metà agosto erano 250mila in più.

Tra i non aderenti: 300mila hanno tra i 30 e 60 anni, l’età centrale a livello lavorativo, a cui si aggiungono circa 65mila ventenni e 75 mila sessantenni. Fuori dalle età lavorative ci sono anche 70 milaover70, 90mila studenti tra i 12 e i 19 anni (sono gli ultimi ad aver iniziato le vaccinazioni, ma con una percentuale di adesione alta di oltre il 70%. Un dato che si riflette sulla buona situazione a scuola rispetto allo scorso anno, grazie anche all’adesione alla vaccinazione del personale scolastico che in Piemonte è del 94%).

Negli hub vaccinali del Piemonte si è registrato negli ultimi due giorni un incremento del 45,5% degli accessi diretti rispetto alle stesse giornate della settimana scorsa.

Sono 20.487 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate venerdì 15 ottobre all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 6.979 è stata somministrata la seconda dose, a 7.494 la terza dose.

Tra i vaccinati, in particolare, sono 975 i 12-15enni, 3.034 i 16-29enni, 2.577 i trentenni, 2.578 i quarantenni, 2.090 i cinquantenni, 622 i sessantenni, 220 i settantenni, 507 gli estremamente vulnerabili e 5.715 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.252.465 dosi, di cui 2.860.091 come seconde e 104.105 come terze, corrispondenti all’87,2% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

 

 

 

 

VIDEO