Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

SALUZZO/ Il vescovo che vuole modernizzare la fede invita i ragazzi a seguirlo sui social

SALUZZO

Foto
Condividi FB

CUNEO CRONACA - Tre incontri online per scoprire la figura di Gesù e dialogare insieme ai giovani su brani del Vangelo. È questa la nuova proposta del vescovo di Saluzzo, in provincia di Cuneo, Monsignor Cristiano Bodo, che attraverso i social lancia un invito ai ragazzi e alle ragazze della Diocesi per avvicinarli alla fede attraverso un dialogo aperto, sui canali che meglio conoscono.

L’invito è a partecipare a tre incontri l’ultimo mercoledì del mese (il 21 aprile, il 26 maggio e il 23 giugno). Gli appuntamenti si terranno in diretta Zoom (scrivere una mail a cristianovescovo@diocesisaluzzo.it per ricevere il link a cui collegarsi).

Per chi invece vorrà seguirli successivamente, i video degli incontri saranno disponibili sul sito web della Diocesi (www.diocesisaluzzo.it) e sui canali social (Facebook e Instagram) del Vescovo (@doncristianobodo), della Diocesi e della Pastorale Giovanile di Saluzzo.

Come scrive il Vescovo Bodo nel manifesto dell’iniziativa, intitolata "Felicità = Beati. Stabiliamo un contatto con Gesù", l’invito ai giovani è di partecipare per esprimere riflessioni, dubbi, domande sui brani del Vangelo che saranno proposti insieme a Don Giovanni Banchio, reponsabile della Pastorale giovanile della Diocesi di Saluzzo.

Ma un invito è rivolto dal vescovo anche a mamme, papà e nonni per aiutare i giovani ad avvicinarsi a questi incontri: 

“Carissime mamma e papà, carissimi nonni, vorrei chiedervi un aiuto che ritengo molto importante, da condividere insieme, per i vostri figli e nipoti. Quello di consegnare loro la felicità: non solo quella passeggera, ma la felicità che hanno il diritto di gustare, che ha un nome, un volto, quello di Gesù di Nazareth, che talvolta è ritenuto addirittura un ostacolo per raggiungere la felicità.

Per il mondo, oggi è significativo ciò che interessa e interessa ciò che realizza, ciò che piace e gratifica. Non è del tutto sbagliato, ma il servizio e l’Amore diventano esperienze che non hanno più significato, così i nostri ragazzi fanno fatica a scoprire la presenza di Dio nella loro vita. È importante aiutarli, consigliarli, ma il vostro esempio convince. Per questo chiedo il vostro aiuto, per offrire ai vostri figli e nipoti la possibilità di fare un’esperienza di fede viva, con una persona attuale, che parla attraverso il suo Vangelo: Gesù Cristo.

Dopo Pasqua, ho pensato di iniziare un cammino con i vostri figli o nipoti, insieme a Don Gion, responsabile della Pastorale giovanile diocesana, invitandoli online per scoprire insieme, attraverso le pagine del Vangelo, Dio che si è fatto uomo per noi e per trovare le risposte alle tante domande della vita.

I vostri figli i vostri nipoti sono le mie Scintille di luce, perché possano illuminare il mondo con la luce che viene da voi e dall’amore di Dio. Sono certo che sono amati da Dio e occupano un posto privilegiato nel cuore del Vescovo e di ogni nostro prete. Vi assicuro che non sono mai assenti nella mia preghiera, e desidero profondamente che scoprano che Dio li ama da sempre. Grazie per tutto quello che fate per i vostri figli e nipoti".

VIDEO