Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

La Valle Stura resiste: nessun caso positivo e scese a 13 le persone in isolamento

MONTAGNA

Foto
Condividi FB

L’Unione Montana Valle Stura in collaborazione con la Croce Rossa Valle Stura e l’AIB - Protezione Civile Valle Stura, continua ad essere operativa attraverso il C.O.I. - Centro Operativo Intercomunale – nell’affrontare in maniera coordinata l’emergenza sanitaria in corso. 

Si comunica, a proposito della situazione ad oggi in valle Stura, che continuano a non esserci casi positivi al Coronavirus mentre sono diminuiti a tredici i casi di isolamento domiciliare fiduciario (2 a Vinadio, 4 a Sambuco, 4 a Demonte, 1 a Valloriate, 1 a Roccasparvera e 1 a Vignolo) in quanto tre soggetti (2 a Demonte e 1 a Vignolo) hanno ultimato il periodo di quarantena. Si conferma quindi che al momento non vi sono positività conclamate. 

Si ricorda l’invito a rispettare le indicazioni del Decreto “Io resto a casa”, che prevede l’obbligo di restare a casa e muoversi solo per andare al lavoro, per ragioni di salute o necessità (ad es. fare la spesa). 

Si comunica inoltre che il C.O.I. sta provvedendo all’acquisto di mascherine che verranno distribuite alle seguenti categorie in base all’esposizione al rischio: prima gli operatori sanitari della Casa di riposo e dell'Ospedale; poi seguono i Volontari di Croce Rossa, Protezione Civile, AIB e dell'Associazione “Diamoci una Mano” che stanno operando a tutela delle persone fragili della Valle; quindi chi lavora per garantire i servizi essenziali come i negozi di alimentari e le farmacie. 

Il responsabile del Coordinamento

Loris Emanuel

VIDEO