Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Il viaggio dei dodici alpinisti cuneesi sul Mera Peak in Nepal raccontato a Ceva

MONDOVì

Foto
Condividi FB

SERGIO RIZZO - È passato oltre un anno, ma il ricordo dell’impresa è ancora ben vivo in tutti i partecipanti. Nell’ottobre 2017, infatti, dodici alpinisti della provincia di Cuneo, con le guide alpine Vincenzo Ravaschietto e Luca Bianco, hanno raggiunto una delle cime della catena himalayana, il Mera Peak, a 6476 metri di altitudine.

Fra loro don Federico Boetti, giovane sacerdote già in servizio presso la parrocchia di Ceva e quattro cebani: Diego Achino, Elisabetta Ghirardo, Simone Pesce e Aldo Viora, quest’ultimo organizzatore della spedizione, forte di una lunga esperienza di viaggi internazionali (ultimo in ordine di tempo, il percorso in Toyota dall’Uzbekistan all’India), di cui ben undici proprio in Nepal. Completavano il gruppo i monregalesi Bruno Bertolino con Olga Bertolino, Elena Olivero di Cuneo, Diego Bianco di Caraglio e Giacomo Para di Chianale.

“Il viaggio non è stato solo un’esperienza alpinistica – spiega il cebano Aldo Viora – ma anche sociale e culturale, avendo permesso la visita ai principali siti patrimonio dell’umanità nella valle di Khatmandu, colpita nel 2015 da un devastante terremoto. Dal punto di vista naturalistico, oltre agli eccezionali scenari alpini abbiamo attraversato un’ampia zona di foresta (sorprendente a quelle altezze) e documentato la presenza di numerose specie di funghi di mio interesse specifico, in quanto faccio parte, quale esperto, del Gruppo Micologico cebano".

Venerdì 15 febbraio alle 20,45, presso la sala del cinema-oratorio "Borsi" di via Bocca a Ceva, verranno proiettati il filmato e le foto del viaggio in Nepal, permettendo a tutti di contemplare scenari meravigliosi e rivivere le emozioni di un'esperienza fuori dal comune con il commento diretto dei protagonisti.

Nella stessa serata verrà proiettato anche un altro video, con imprese davvero mozzafiato condotte dalla guida Luca Bianco (giovane con un curriculum già d’eccezione) nelle Ande Patagoniche, dove si trova anche in questi giorni per cimentarsi nuovamente con l’apertura di altre vie inedite nel deserto di ghiaccio. Non mancherà lo stupore di fronte a immagini spettacolari girate da Luca Bianco con i compagni Francesco Salvaterra, Giacomo Deiana e Marcello Cominetti lungo la cosiddetta “via dei Ragni”, sul Cerro Torre, durante la prima assoluta sull’inviolato Colmillo Sur e ancora per l’apertura di una nuova via sulla Aguja Standhardt (Motivaxiones Mixtas) di Bianco, Cominetti e Deiana.

Tutti gli amanti della montagna, della natura e delle belle emozioni sono invitati a partecipare. L'ingresso è libero.

Sergio Rizzo

(Nella foto: la marcia di avvicinamento al Mera Peak)

VIDEO