Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Il progetto "green" che trasforma le aree di servizio sulla A6 anche a Fossano e Marene

FOSSANO

Foto
Condividi FB

CUNEO CRONACA - Riqualificare il patrimonio verde all’interno delle aree di servizio presenti lungo la tratta A6 Torino - Savona. È l’obiettivo dell’iniziativa lanciata da Autostrada dei Fiori, società del Gruppo ASTM che gestisce in concessione la tratta autostradale, ed Ecogest, azienda che si occupa per conto della concessionaria dei servizi di manutenzione e gestione delle opere in verde.

Ecosostenibilità, attenzione alla qualità dei servizi per l’utenza, innovazione e risparmio energetico sono i principi cardine su cui si fonda il progetto, fortemente voluto da Autostrada dei Fiori nonostante la gestione delle aree di servizio non sia in capo alle concessionarie autostradali.

L’intervento si articola in due fasi distinte: la prima interesserà quattro aree di servizio, verrà avviata nelle prossime settimane e si prevede la conclusione entro la primavera 2022 mentre la seconda, che interesserà le rimanenti aree di servizio, verrà avviata entro la fine del 2022 per concludersi entro la primavera 2023.

Le aree di servizio interessate dalla prima fase si trovano, in direzione Savona, nelle tratte tra gli svincoli di Marene e Fossano (Rio Ghidone ovest) e tra gli svincoli di Ceva e Millesimo (Priero ovest) e, in direzione Torino, tra gli svincoli di Altare e Millesimo (Carcare est) e tra gli svincoli di Fossano e Marene (Rio Ghidone est).

L’iniziativa prevede l’utilizzo di materiali e soluzioni tecniche ispirate non solo alla qualità ed alla compatibilità ma anche al recupero della qualità estetica delle stesse aree.

Accanto al ripristino delle aree a verde, alla piantumazione di alberature e cespugli autoctoni e alla creazione di barriere vegetali con funzione acustica ed estetica, il progetto prevede anche l’installazione di arredi e pannelli informativi multilingua per valorizzare il territorio circostante.

Particolare attenzione verrà anche garantita agli automobilisti in transito con animali al seguito grazie alla realizzazione di moderni e attrezzati “Fido Park”, aree dedicate ad accogliere gli amici a quattro zampe che potranno utilizzare un‘area completamente dedicata.

Da sottolineare, infine, la tutela delle specie insettivore in via d’estinzione, al centro di un progetto promosso da Ecogest a livello nazionale e immediatamente condiviso da Autostrada dei Fiori incentrato sulla salvaguardia degli insetti impollinatori, parte fondamentale dell’intera catena alimentare del mondo animale.

Più in particolare, il progetto prevede l’inserimento di specie vegetali mellifere in grado di attrarre gli insetti pronubi e garantire, pertanto, un riequilibrio virtuoso degli ecosistemi naturali compromessi negli anni.

Il progetto rientra nell’ambito del programma di iniziative della concessionaria dedicate alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente nei territori all’interno dei quali si sviluppano le tratte gestite quali, ad esempio: 

- tutela della fauna con la sostituzione lungo la carreggiata, con particolare attenzione al tratto appenninico, dell’attuale recinzione con una più alta e nel contempo più resistente per ridurre l’accesso degli animali;

- riduzione dell’impatto ambientale in caso di sversamento, per incidente, di liquidi pericolosi con la realizzazione di apposite vasche per il contenimento dei liquidi sversati nelle gallerie soggette all’adeguamento di cui al D. Lgs. 264/06;

- piano di sviluppo di stazioni di ricarica elettrica nelle aree di servizio;

- piano di efficientamento energetico mediante la realizzazione di nuova illuminazione a tecnologia LED all’interno delle gallerie, nei piazzali delle stazioni autostradali, negli svincoli e nelle aree di servizio;

- contenimento del rumore con la realizzazione di barriere antirumore per l’attuazione del Piano di Risanamento Acustico (P.R.A.);

- contenimento del rumore emesso dal traffico mediante l’estensione di tratti autostradali con nuova pavimentazione di tipo drenante-fonoassorbente.

 

VIDEO