Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Il Banco Azzoaglio di Ceva combatte il "gender gap" valorizzando i talenti della tecnologia al femminile

MONDOVì

Foto
Condividi FB

Il Banco Azzoaglio di Ceva (Cuneo) è stato protagonista nella Giornata internazionale indetta dall’Onu a favore delle donne dedite alla scienza, della seconda edizione di "Girls Tech". L’evento si è svolto al “Talent Garden” della Fondazione Agnelli di Torino. E’ stato organizzato da Synesthesia, The Digital Experience Company, realtà da sempre promotrice di parità e inclusione nel settore tecnologico. Erica Azzoaglio (amministratrice del Banco) ed Elena Ramondetti (ufficio comunicazione) hanno relazionato ad un folto pubblico prevalentemente femminile sulle proprie esperienze personali e professionali.

Erica Azzoaglio ha descritto la sua esperienza di crescita lavorativa in un settore quello bancario-finanziario ancora molto maschile nelle funzioni di vertice. “Oggi ci sono nuove opportunità, la tecnologia ha aperto ed aprirà nuovi canali, profili diversi hanno possibilità di affermarsi nel mondo della finanza e questo in tempi brevi ridurrà il gender gap. L’ amore per il proprio lavoro che genera determinazione e ribellione positiva e costruttiva è una delle leve più’ importanti per colmare il divario tra uomini e donne capaci. Alle giovani donne che iniziano il loro percorso lavorativo dico di osare proporsi ed avere il coraggio di ottenere i risultati meritati. La collaborazione con Synesthesia volta a favorire lo sviluppo tecnologico nei territori in cui operiamo è un passo importante nel progetto della nostra banca di sostegno alle start up ed alle aziende innovative. La nostra partecipazione a questo evento ne è testimonianza”.

“Ritengo – aggiunge Elena Ramondetti, – come ho ribadito nel mio intervento, che credere fortemente in se stessi e in ciò che si fa rappresenti il modo migliore per trovare quotidianamente la fiducia e la forza necessarie ad abbattere barriere di ogni tipo, anche e soprattutto quelle di genere”. “Girls Tech” nasce con l’obiettivo di costruire un futuro in cui non si ragioni più per stereotipi o identità di genere, ma esclusivamente in base ai talenti e alle aspirazioni di ciascun individuo. In quest’ottica è stato realizzato questo spazio di confronto sulle strategie e le iniziative da intraprendere con l’obiettivo di rafforzare la presenza della “tecnologia al femminile” e porre l’attenzione sul focus del “gender gap” nel mondo digitale. “Girls Tech” è un evento che rientra nei “Torino Digital Days 2020” al quale, oltre alle due esponenti del Banco Azzoaglio, hanno relazionato Paola Scarpa (Google Italy), Ella Marciello (Ribelli Digitali, partner of MORE & Hella Network), Livia Iacolare (Facebook), Erika Perez (EXAR Social Value Solutions) e Marta Regge (Web Mater).

VIDEO