Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Borgo, il "grazie" ai negozianti che hanno reso possibile la raccolta alimentare

CUNEO

Foto
Condividi FB

"L'associazione "Donaci il pane quotidiano" della parrocchia di Borgo San Dalmazzo (Cuneo) intende formulare un pubblico ringraziamento ai volontari ed esercenti che sostengono l’iniziativa da diversi anni. In particolar modo i generosi esercizi commerciali di Borgo San Dalmazzo che rendono possibile questa iniziativa sono: Alimentari “Cometto Alberto”, Via Marconi 44; Panetteria “Il Fornaio – di Savio Marina”, Corso Barale Giovanni E Spartaco, 7; Panetteria “Armando”, Via Roma 22; Panetteria “Del Borgo”, Via Via Giuseppe Garibaldi, 31; Panetteria “PES”, Via Roma 82; Panetteria “Pane e dolci, Bottero”, Via Marconi 45; Panetteria “Briciole di Tradizioni”, Via Marconi, 107; Ortofrutta “Arcobaleno”, Via Bergia, 10; Latticini “Caseificio Moris”, Via Garibaldi, 68; Latticini “La Poiana”, Via Garibaldi, 8; Gastronomia "Mangè Bin”, Via Garibaldi 48; Bar 40, Via Garibaldi, 30; Bar Audisio, Via Garibaldi, 60; Caffè Stazione, Corso Nizza 11.

L'associazione si occupa di recuperare le derrate alimentari invendute di panetterie, bar, gastronomie, botteghe, market, con l'obbiettivo di soddisfare le necessità anche momentanee di persone meno abbienti. I turni (due volte alla settimana, martedì e giovedì) prevedono la raccolta dell'invenduto alimentare, presso i negozi che hanno aderito all’iniziativa, da parte dei volontari (muniti di apposito cartellino) e distribuiti presso la sala parrocchiale alle persone indigenti individuate dal parroco, dal Consorzio Socio-Assistenziale, dalla Conferenza San Vincenzo o da cittadini, inviate presso la sala consegne della parrocchia.

I vantaggi dell'iniziativa per la comunità sono molteplici, per i consumatori, per i meno abbienti e per gli operatori economici che sono coinvolti, il tutto ad esclusivo beneficio degli aspetti sociali e fiscali. La Legge n° 166 del 2016, la c.d. "Legge contro gli sprechi alimentari", ha introdotto una disciplina sulla donazione alle organizzazioni senza scopo di lucro di prodotti alimentari da utilizzare a fini di solidarietà sociale, vale a dire da distribuire a persone indigenti o bisognose. I commercianti destinano a tale nobile scopo le giacenze invendute che successivamente cedute rappresentano una cessione esente da IVA ai sensi dell'art. 10 del DPR 633/1972 e giustificano le uscite delle merci stesse dal magazzino fiscale degli operatori economici.

L’associazione ricerca sempre volontari disposti a fare un turno al mese, dalle 19 alle 20.30, al martedì sera o al giovedì sera. Invitiamo negozi di generi alimentari, mense, market, supermercati, privati di Borgo San Dalmazzo ad aderire a questa importante iniziativa che negli anni ha aiutato con successo decine di nuclei famigliari in difficoltà".

Elvio Ciarlitto, responsabile

Don Michele Sanmartino, parroco

VIDEO