Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Arte e sensorialità per raccontare il Piemonte nelle opere di "AMuSE" a Savigliano

SAVIGLIANO

Foto
Condividi FB

La fase conclusiva del progetto AMuSE, programma Creative Europe (2014-2020), è cominciata nel migliore dei modi: l’avvio della terza residenza internazionale ha visto 12 artisti provenienti dai 4 paesi partner (Malta, Olanda, Italia e Lituania) riunirsi a Vilnius, per lavorare al proprio progetto artistico-sensoriale. Gli artisti sono: Aaron Bezzina, Daniele Fabiani, Ivana Volpe, Mykolas Sauka, Roberta Vrubliauskaite, Julius Vis, Matthew Attard, Laura Laasik, Mark Buitenwerf, Vilius Vaitiekūnas, Kristina Gedžiūnaitė e Aivaras Micius.

Nello stesso periodo, in Italia, le opere frutto della prima residenza del progetto sono ormai parte integrante dell’innovativo percorso museale del MÚSES Accademia Europea delle Essenze di Savigliano, in provincia di Cuneo, e saranno visibili fino a giugno presso Palazzo Taffini, in via Sant’Andrea 53. Una serie di opere site-specific pensate per il MÚSES di Savigliano e che rappresentano in modi creativi e diversi tra loro – poesia, disegno, installazioni – la ricchezza della regione in un’ottica artistico-sensoriale. Gli artisti che espongono a Palazzo Taffini sono Daniele Fabiani, Ivana Volpe, Carmela Cosco, Simone Mangione, Mykolas Sauka, Vera Woldhek e Stefan Spiteri.

Alla fine della mostra semi-permanente di Savigliano, le opere voleranno a Malta per riunirsi con le altre, prodotte nelle residenze olandese e lituana, in vista dell’evento finale presso il Palazzo de La Salle di Valletta, coordinato dal lead partner Malta Society of Arts, la più antica istituzione di Arte Contemporanea dell’isola. Il progetto AMuSE – Artistic Multi Unique Sensorial Experiences intende investigare il campo dell’esperienza sensoriale utilizzando le arti visive e applicate, esplorando l’eredità artistica dei diversi contesti che definiscono l’identità europea.

VIDEO