Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Abitanti davanti al Municipio di Cuneo contro il progetto di piazza Europa: "Ripensateci!"

CUNEO

  • Foto
  • Foto
  • Foto
Condividi FB

Si è tenuto in mattinata davanti al Comune di Cuneo un presidio di protesta di alcuni abitanti di piazza Europa tra cui esponenti dell'associazione "Di Piazza in Piazza" per chiedere all'amministrazione di riflettere sui problemi urbanistici, ambientali e finanziari connessi alla realizzazione del parcheggio sotterraneo.

"Nessuno può costruire una città da solo, ascoltate i cittadini" si legge sugli slogan, un messaggio che l'associazione ha più volte sollecitato al Comune: "Decisioni condivise sulla destinazione dei fondi assegnati - hanno spiegato - avrebbero permesso una reale riqualificazione dell'intera piazza e non ci troveremmo oggi a rischio di perdita del finanziamento".

Il progetto (da 8,8 milioni di euro, 3,3 con i fondi del Bando Periferie e 5,5 dal privato) rischia infatti di saltare dopo il nulla di fatto nella gara d’appalto per individuare il soggetto privato che avrebbe dovuto avviare la procedura di project financing. Notizia arrivata due giorni dopo il via libera del Tar del Piemonte che ha respinto il ricorso presentato dall'associazione "Di Piazza in Piazza".

Ha dichiarato Ugo Sturlese (Cuneo per i Beni Comuni): "Occorrerebbe un confronto per rivedere profondamente questo progetto, rinunciare alla parte sotterranea e invece utilizzare i fondi pubblici per rifare il sagrato della piazza in tutta la sua estensione. Non intendiamo demordere, ci opporremo a qualunque riproposizione del bando mettendo in evidenza le sue contraddizioni".

 

 

 

 

 

 

VIDEO