Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

A fine ottobre la tradizionale Fièro di Sant a Vinadio: già nell'800 una tradizione per i pastori

MONTAGNA

Foto
Condividi FB

CUNEO CRONACA - Dopo un anno di pausa ritorna a Vinadio (Cuneo), come da tradizione, la Fièro di Sant, giunta alla 165esima edizione. La fiera è un appuntamento rituale per i pastori della Valle Stura che già nell'Ottocento, prima di Ognissanti, radunavano armenti e greggi e trattavano la compravendita dei capi migliori con mercanti giunti da ogni parte.

Ad accompagnarsi a questa fiera centenaria ci sarà la 35esima Mostra ovina di razza Sambucana un’occasione per ammirare i capi della pregiata razza autoctona della Valle Stura. La rassegna, proposta dalle istituzioni locali in collaborazione con l'Arap, vedrà la presenza, sabato 30 e domenica 31 ottobre, di circa duecento capi fra pecore, agnelli e arieti, proposti da una trentina di allevatori locali, allevatori che verranno premiati la domenica alle 11 quando verranno consegnati riconoscimenti e premi, tra cui le ambite "sounaios" con il tradizionale collare in legno.

I paesaggi della Valle Stura e i suggestivi spazi del Forte Albertino faranno così da sfondo alla manifestazione, in un contesto animato da mostre, musiche e danze occitane e momenti di gastronomia tipica incentrata sulla carne dell'agnello sambucano. L’evento si svolgerà nel pieno rispetto dell’attuale normativa in materia di Covid-19. 

 

 

IL PROGRAMMA

Sabato 30 ottobre

 

- Ore 8.00. Arrivo degli ovini sambucani e sistemazione nei recinti

 

- Ore 14.30. Laboratorio di feltro con Romina Dogliani a cura dell'Ecomuseo della pastorizia

 

- Ore 16.00. Laboratorio per bambini nell'ambito del progetto "Ecomusei del gusto"

 

- Ore 17.00. Merenda per i bambini a cura del gruppo Animatori dell'Oratorio di Vinadio

 

- Ore 21.00. Concerto delle Corali “La Reis”, “L’Escabòt” e “La Ciastella”

 

Domenica 31 ottobre

 

- Ore 9.00. Inizio visita alle pecore in esposizione

 

- Ore 9.00 - 18.00. Degustazione e vendita prodotti della pecora sambucana a cura della Macelleria Spada di Demonte presso l’area di esposizione delle pecore sambucane

 

- Ore 10.00 – 18.00. Mostra mercato dei prodotti locali presso il Revelin a cura della Porta di Valle

 

- Ore 10.00. Dimostrazione degli antichi mestieri presso l’area di esposizione delle pecore sambucane

 

- Ore 11.00. Premiazione allevatori

 

- Ore 14.30. Dimostrazione della lavorazione, preparazione e cucina della carne di agnellone sambucano nell’ambito “Ecomusei del Gusto” a cura della Macelleria Spada di Demonte presso il Revelin

 

- Ore 14.30. Musica tradizionale occitana presso l’area di esposizione delle pecore sambucane

 

- Ore 21.00. Claudio e Laura presentano lo spettacolo teatrale “Secondo me le donne…” presso il salone parrocchiale

 

Durante la giornata si potranno degustare i prodotti locali presso lo spazio della Porta di Valle (Revelin), i ristoranti e gli esercizi di somministrazione del paese.

 

 

 

 

VIDEO