Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

A Boves, Peveragno e Beinette c'è già fermento per le attesissime Feste delle Leve

CUNEO

Foto
Condividi FB

ADRIANO TOSELLI - Le «leve» bovesane, quest’anno i nati negli anni terminanti per 4 e 9, hanno ormai definito il programma della grande «Festa» tradizionale di Pasquetta, quest’anno il 22 aprile (organizzano i quarantenni, la «Leva 1979», guidato dai presidenti Silvia Gardini, nota assicuratrice, e Luca Baudino).

Modificata sarà la sfilata, che partirà da Piazza Garibaldi, non Piazza Caduti, con punti di incontro in Via Peveragno (il percorso sarà in Piazza Italia, lato «Bisotto» e lato Municipio, omaggio ai Sacrari, Corso Trieste, Piazza Borelli, Via Roma, Piazza dell’Olmo), Messa in Parrocchiale, foto e pranzo, in cui raccontarsi altri cinque anni della loro vita...

I «quarantenni» riprovano, dopo esperimento non proprio funzionato benissimo di tre anni fa, di «catering», stavolta con «Il Banchetto» di Novello, il meglio immaginabile, al Palazzetto, con prodotti locali, a «chilometri zero» (carni Martini, dolci Dolceidea e Beccaria, vini de «La Botte», tre panettieri cittadini), programma che prevede animazione e cena (sulle prime si era pensato a collaborazione tra i ristoranti locali, poi rivelatasi troppo complessa). Lì si ritroveranno le leve dai ventenni ai sessantenni.

I quindicenni e gli ottantacinquenni si accaseranno dal ristorante pizzeria «Cibami». I più anziani (novantenni, novantacinquenni e centenari) saranno da «La Luce», i sessantacinquenni e settantenni al «Park Hotel» di Vernante, i settantacinquenni alla Antica Osteria di Madonna dei Boschi, gli Ottantenni a San Giacomo. La musica del mattino sarà offerta dalla «Banda Musicale bovesana, “rumorosa”, Silvio Pellico» (sfilata e concerto in Piazza Italia), lo spettacolo dai giovani allievi della scuola circense «Fuma che ‘nduma (Facciamo che andiamo)» (in Piazza dell’Olmo).

Tre sono i centenari invitati: Filippo Varrone (in ottime condizioni, sicuramente presente, in arrivo dalla Francia dove risiede), Teresina Giordano e Virginia Riba, quattro i novantacinquenni (classe 1924), ventitre i novantenni (classe 1929). Come sempre gli «anziani» avranno a disposizione macchine d’epoca, decappottabili. Idea degli organizzatori è museo di bandiere e cimeli delle leve.

Si cercano quelle del 1919 e del 1924. Ogni leva avrà un fiore diverso (dalle rose rosse, ai «girasoli» dei quarantenni, ai garofani, ai ranuncoli...).

Le vetrine bovesane sono già addobbate di foto delle varie leve. Il fotografo Fabio Conte (studio in Piazza Borelli) promette «servizio fotografico» senza precedenti...

Festa delle Leve peveragnesi

Ritorna, a «Pasquetta», 22 aprile, la «Festa delle leve» peveragnese (quest’anno tocca ai nati negli anni che finiscono per 4 e 9), con programma tradizionale ed immutabile. Il ritrovo è alle 9 in Piazza Toselli, con partenza della sfilata verso il cimitero alle 9,30, alle 11 Messa in Parrocchiale di Santa Maria, alle 12 foto dei vari gruppi, pranzo successivo, per conviviare e «raccontarsi».

A sfilare, come ogni volta, saranno anche personaggi particolarmente noti della Comunità: quest’anno tocca, tra gli altri, al sindaco Paolo Renaudi ed alla presidente della «Compagnia del Birùn» Simona Grosso...

Per molte «leve», le più «giovani e giovanili», si ripeterà il rito del pranzo sotto il tendone, in Piazza delle Poste, sempre apprezzato, con il catering del «Picchio Rosso»...

Festa delle Leve a Beinette

Quest’anno Beinette fissa la sua «Feste delle Leve», quest’anno quelle degli anni che finiscono per 4 e 9, in primavera, domenica 19 maggio, con ritrovo alle 9 davanti al Municipio, sfilata alle 10 sin alla Parrocchiale, Messa alle 10,30, foto e posa dei fiori al cimitero, aperitivo, pranzo alla «Ferriera da Nona» a Pianfei.

Tutto compreso, incluse coccarde e fiori, si spendono 50 euro. Le prenotazioni devono arrivare entro il 27 aprile, con caparra di 20 euro, da «Alimentari Antichi Sapori», «Tabaccheria Da Steu», «Ristorante Bacco». Sono invitate le leve dei cinque e dieci anni. Molte «Leve» hanno un loro «referente»...

Adriano Toselli

VIDEO