Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Una serata a Boves per ricordare Giacomo Parola, il "maestro di montagna"

CUNEO

Foto
Condividi FB

"Davanti alle diverse situazioni vedevo delineato il mio programma di scuola e di vita: sentirmi uno di loro, essere il loro amico, amare i loro bambini come se fossero miei, cercando di dare ad ognuno qualcosa di me stesso e imparare da loro. Il dono più grande: la gioia di vivere”.

Il passo è dal libro "Finestra sul passato" che contiene tutti i ricordi di quello che a Boves era conosciuto da generazioni come “il maestro Parola”. Giacomo Parola verrà ricordato, anche attraverso le sue parole, venerdì 15 giugno, alle 21, al Teatro Borelli di Boves, in provincia di Cuneo.

Tra foto, filmati e testimonianze, si rivivranno insieme i passi di un "maestro convinto e creativo" da Narbona di Castelmagno e Grange di Elva a Boves. Si parlerà anche di "pluriclassi di montagna" e del valore che l'insegnamento e la presenza del maestro hanno avuto nelle realtà contadine di allora. 

Interverranno Tommaso Salzotti, direttore didattico, Fabio Dutto con la tesi di laurea “Le pluriclassi di montagna”, Flavio Menardi, coordinatore del progetto Una casa per Narbone, Maria Bramardi, presidente "Vivere Cervasca" e gli ex allievi. Giorgio Casiraghi leggerà alcuni passi de "La finestra sul passato".

L'evento, si legge in locandina, "è per un maestro che ha amato i suoi alunni e la sua città".

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS