Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Saluzzo: "Il talento della cantautrice Claudia Giulietti l'ha salvata dalla malattia"

SALUZZO

Foto
Condividi FB

"Siamo Elisa e Manuela, frequentiamo il secondo anno al liceo scientifico "G.B. Bodoni" di Saluzzo, in provincia di Cuneo. Abbiamo partecipato insieme alla 2°B (la nostra classe), alla 1°E e alla I Classico ad un incontro tenuto dalla cantautrice Claudia Giulietti, nell’ambito dei progetti "Promozione della salute", durante il quale ci ha raccontato la sua malattia: l’epilessia. Si tratta di una condizione neurologica caratterizzata da ricorrenti ed improvvise perdite di coscienza e violenti movimenti convulsi, a causa dell’eccessiva attività dei neuroni. Gli attacchi, nel 70% dei casi possono essere controllati da farmaci, mentre coloro che non rispondono alla terapia possono affidarsi alla chirurgia, a cambiamenti alimentari o comportamentali.

Claudia aveva circa 14 anni e frequentava il primo anno di ragioneria quando iniziò ad avvertire i primi sintomi. I suoi amici, intimoriti, iniziarono ad allontanarsi e lei si convinse sempre di più di essere una persona "di serie B", permettendo alle opinioni altrui di penetrare il suo io più profondo. Neppure in famiglia poté trovare una totale comprensione poiché il padre faticò ad accettare questa malattia. Claudia, osservando tali comportamenti, decise di non rivelare più a nessuno il suo male e si chiuse in se stessa.

Le cose iniziarono a cambiare nel momento in cui conobbe Ciro, suo futuro marito, il quale con grande amore la spinse a valorizzare le sue doti musicali, incoraggiandola a comporre canzoni come “E Sia” ed “Indirizzi Regolari” che trattano dell’accettazione della malattia e della forza di andare avanti. Claudia nel 2014 partecipa al progetto “Emozioni”, nel 2016 debutta in teatro con “Non smetto di cercare” e nello stesso anno vince il concorso indetto dal MAI (Movimento Artisti Indipendenti). Continua la pubblicazione di nuovi brani e nel 2018 vince il concorso “La mia ora d’aria” ad Acqui Terme, con pubblicazione e vendita sulle maggiore piattaforme online (Spotify, Itunes, Amazon) del cd “Terre lontane”.

“Siate affamati, siate folli” è quindi diventato il suo motto. L’obiettivo di questo incontro è stato quindi quello di fornirci più strumenti per affrontare sempre momenti di difficoltà e per abbattere ogni tipo di muro ideologico stimolandoci a credere in noi stessi e nei nostri talenti, qualunque sia la nostra condizione".

Elisa Agasso e Manuela Ribodino, 2°B liceo Bodoni - Saluzzo

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS