Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Quante emozioni al raduno delle famiglie con bimbi "down" a Vicoforte

MONDOVì

  • Foto
  • Foto
  • Foto
  • Foto
  • Foto
  • Foto
Condividi FB

Un successo di partecipazione quello della 17esima settimana estiva per famiglie con bambini con sindrome di Down a Vicoforte Mondovì (Cuneo) organizzata magistralmente dall’associazione "Il Flauto Magico". Un appuntamento annuale che rappresenta per tantissime famiglie sparse in tutta Italia un’esperienza unica e attesa con gioia.

Molte delle famiglie che hanno partecipato a questa grande edizione erano già di casa e sapevano perfettamente cosa li attendeva, mentre gli altri, alla loro prima esperienza a Casa Regina Montis Regalis, sono rimasti travolti dall’intensità delle emozioni provate e dall’accoglienza ricevuta durante tutta la settimana.

Chiara Cottino, responsabile della settimana estiva e i suoi scout hanno letteralmente conquistato grandi e piccini con la carica di energia e positività che sanno donare nonostante le fatiche giornaliere nel badare contemporaneamente a decine di bambini e a genitori impazienti di apprendere e portare a casa più informazioni possibili per diventare genitori sempre più “specializzati” e pronti ad aiutare i loro piccoli a diventare autonomi.

Un evento al quale partecipano da sempre decine di famiglie provenienti da tutta Italia e che offre una serie di servizi davvero insostituibili, primo tra tutti la presenza giornaliera di terapisti e specialisti che vivono fianco a fianco alle famiglie. Logopedisti, neuropsicomotricisti, osteopati, psicologi e tante altre figure professionali specializzate hanno seguito l’intera settimana di ciascuna famiglia non solo nei momenti di terapia dei bambini ma durante l’intero arco della giornata. 

Solo questa presenza costante offre la possibilità a famiglie e terapisti di osservare, anche durante i pasti, i gesti quotidiani dei bambini; gesti che, in altra sede, magari non sarebbero emersi e dai quali i terapisti possono trarre consigli preziosi per i genitori. Ad ogni pasto, infatti, i terapisti facenti parte dell’equipe mangiavano ad un tavolo differente “visitando” ed entrando con delicatezza nei gesti quotidiani di ogni nucleo familiare.

Ed è qui che la settimana di Vicoforte diventa un’esperienza unica, perché vivere una giornata sotto lo sguardo attento dei terapisti non è cosa da poco e può riservare grandi sorprese per i genitori. Per tutta la settimana si sono alternati gli incontri con i vari terapisti e luminari, appuntamenti ai quali i genitori partecipavano rapiti e cercando di conservare ogni nozione e consiglio che potevano essere utili alla crescita dei loro figli.

L’equipe di terapisti scelta dal Flauto Magico era composta da: Giovanna Pensa neuropsicomotricista infantile di Milano, la toscana Annarosa Franceschini Noci psicologa, Marianna Secondo musicoterapeuta di Cuneo, Lara Muccioli logopedista di Rimini, Paola Boari psicologa di Milano, Marco Baborsky di Milano e Diletta Cotti di Bologna entrambi Osteopati, Silvia Cagnin di Milano supporto osteopatia e maestra e  Luisa Lagati esperta in massaggi e figlia dell’ideatore delle settimane estive in Italia e del preziosissimo corso per corrispondenza  dedicate alle famigli di bimbi con SdD Salvatore Lagati.

Tra gli ospiti illustri alla settimana estiva per famiglie ci sono stati Carlo Lepri, docente di Psicologia delle risorse umane della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Genova e Silvana Garello, neuropsichiatra infantile di Savigliano.

Il bagaglio che ogni genitore ha portato a casa dopo la lunga ed intensa settimana estiva del Flauto Magico era certamente più pesante che all’andata, perché al suo interno c’erano maggiore consapevolezza, gioia e speranza per il futuro che li attende.  Tante e forti le nuove amicizie che si sono create in una sola settimana di convivenza e la speranza rimane ogni anno la stessa: rivedersi il prossimo anno e condividere tutti i piccoli grandi traguardi raggiunti dai propri figli.

Ma la settimana estiva di Vicoforte non è solo un corso avanzato per diventare genitori più capaci, ma anche l’occasione di fare del bene al prossimo e divertirsi. In tanti, infatti, hanno partecipato allo spettacolo “Fekat Circus” organizzato all’interno della settimana dedicata alle famiglie con figli con Trisomia 21. Una serata emozionante all’insegna del divertimento durante la quale si sono esibiti quattro acrobati provenienti dall’Etiopia. I giovani ginnasti hanno conquistato grandi e piccini con elaborate coreografie e impressionanti giochi di equilibrio.

Grazie allo spettacolo, i presenti hanno potuto conoscere la realtà di questa scuola di circo che in Etiopia salva dalla strada tanti giovani e bambini. A conclusione dello spettacolo, ogni spettatore ha potuto lasciare un contributo che servirà proprio a portare avanti questo progetto dedicato ai bambini poveri dell’Etiopia. (Per chi volesse contribuire al progetto per scuola etiope: https://riminicirco.com/ex- art-circus/ ed il crowdfunding per la scuola: http://fekatcircus)

Tante emozioni anche allo spettacolo del mago Enrico Marando durante il quale anche i grandi sono ritornato bambini per una sera. Dopo una settimana così fitta di appuntamenti e ricca di emozioni ogni famiglia è tornata a casa con una carica in più per affrontare l’anno che li attende, tante certezze e qualche nuovo amico.  Tutto grazie al grande lavoro svolto dall’associazione Il Flauto Magico e ai tanti sponsor grandi e piccoli che hanno reso possibile questa intensa esperienza.

Commenta una delle mamme presenti alla settimana estiva: “Un grazie particolare va agli scout del Flauto Magico che ogni giorno si sono presi cura dei nostri piccoli dandoci l’opportunità di seguire gli incontri con gli specialisti. Sapevamo perfettamente che erano in buone mani e che con loro avrebbero riso e giocato serenamente! L’organizzazione di Chiara Cottino non ha lasciato nulla al caso e la settimana estiva è stata studiata nei minimi particolari, in maniera quasi maniacale direi, incastrando ogni attività e terapia in modo perfetto”.

“Emozionante anche l’ultimo incontro in programma con Lorenzo Massolino, Marta Racca e Riccardo Maino - spiega la mamma -. Tre ragazzi con SdD, ormai maggiorenni, che hanno mostrato a tutti quello che possono fare le persone con un cromosoma in più ovvero vivere una vita ricca e piena di soddisfazioni. Tutti e tre lavorano, fanno sport, hanno amici e tanti sogni ancora nel cassetto, esattamente come tutti i loro coetanei “normodotati”. La cosa più curiosa è stata sentirgli dire che vogliono essere indipendenti, portare a casa una busta paga e andare a vivere da soli, conquiste che tanti coetanei normodotati evitano accuratamente, scegliendo di vivere in famiglia ben dopo i 30 anni!”.

La settimana estiva per famiglie con bambini con sindrome di Down è stata organizzata in collaborazione con il Comune di Vicoforte e grazie al prezioso contributo degli sponsor: Associazione Down Cuneo, Ferrero, Balocco, Tag Italia, Famiglia Ladina, Fondazione Cassa Risparmio Cuneo. Hanno collaborato anche il CSSM Consorzio per i servizi socio Monregalese, Sirio di Villanova, il Consorzio Monviso Solidale Agesci piemontese, Agesci nazionale e la Casa Regina Montis Regalis.

(Nelle foto: il gruppo delle famiglie che hanno vissuto nella struttura, i tre ragazzi con SdD che hanno portato la loro testimonianza, gli scout durante la visita alla cupola, l’equipe di specialisti, alcuni momenti di terapia, divertimento e gli spettacoli)

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS