Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

"Per l'ospedale unico a Cuneo il sito dell'ex caserma Montezemolo ben collegato all'Est-Ovest"

CUNEO

Foto
Condividi FB

"Con una lettera al sindaco, ai consiglieri comunali, al presidente della Regione e all’assessore alla Sanità abbiamo proposto di prendere in considerazione, per la costruzione del nuovo ospedale, una soluzione concreta e condivisa da molte cittadine, cittadini e operatori della sanità.

Sembrerebbe che l’amministrazione comunale abbia individuato due sole opzioni. Ricostruire su uno dei due siti attuali, Santa Croce o al Carle. Noi pensiamo che riconvertire i due attuali ospedali sia complesso e costoso. Che portare l’ospedale fuori dall’altipiano sia sbagliato. È la prima azienda di Cuneo e sarebbe un colpo pesante alla sua economia.

Per questo proponiamo di costruire il nuovo ospedale sul sito della caserma Montezemolo, oltre 70 mila metri quadri di terreno comunale (non in piazza d’Armi, che diventerà parco). Un sito ottimamente collegato alla Est-Ovest, quindi di facile accesso. Il Comune dice che lì ha già deciso di collocare il polo fieristico e polifunzionale. Ma l’ospedale è prioritario, quindi è possibile spostare sul Carle quelle collocazioni che avrebbero peraltro spazi e funzionalità ben più adeguati.

Nelle prossime settimane, appena il Consiglio comunale insedierà la nuova Commissione Speciale sulla materia, chiederemo di essere ascoltati. Avevamo anche chiesto un’incontro col sindaco, che per ora non ha risposto. A nostro avviso sarebbe quantomeno opportuno che la nostra proposta venisse esaminata e che la Commissione indicasse come scelta prioritaria la permanenza sull’altipiano della nuova struttura che dovrà essere costruita.

Da un esame più approfondito di fattibilità, la Regione potrà farsi un’idea più precisa della convenienza e dell’adeguatezza delle varie proposte in campo".

Giancarlo Boselli, coordinatore di Laboratorio Democratico Cuneo

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS