Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Pedina e minaccia l'ex di 27 anni: 46enne di Cuneo denunciato

CUNEO

Foto
Condividi FB

Riceviamo dai carabinieri di Cuneo e pubblichiamo: "Quattro sono stati i casi di violenza sulle donne che hanno impegnato i carabinieri negli ultimi giorni. Prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne per i carabinieri, che sul territorio provinciale dispongono di 75 stazioni, sono priorità dell’attività istituzionale.

Alle Stazioni dell’Arma vi sono militari (anche donne) preparati ad accogliere le vittime, ricevere le denunce o segnalazioni di abusi. Le donne, dal momento in cui si rivolgono ai militari, non vengono mai lasciate sole grazie ad una rete costituita tra carabinieri, istituzioni locali, servizi sociali e volontariato, scatta infatti subito un ben collaudato sistema di protezione in favore delle vittime disposto dall’Autorità Giudiziaria.

A Cuneo, i carabinieri hanno denunciato per atti persecutori (stalking) un 46enne operaio del luogo che, al termine di una relazione durata un paio di mesi con una 27enne commessa cuneese, la pedinava continuamente, fermandola e minacciandola per strada o dinanzi al negozio dove lavora in centro città.

La giovane si è poi decisa a denunciare lo stalker ai carabinieri che hanno poi fatto il resto ottenendo dalla Procura della Repubblica un provvedimento che impedisce ora all’indagato di avvicinarsi ancora alla vittima, se dovesse violare tale obbligo sarebbe immediatamente arrestato.

Ad Alba, è stato denunciato operaio 40enne albese per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali ai danni dell’ex moglie, casalinga 35enne albese. La donna, dopo anni di matrimonio travagliato con l’uomo che la picchiava, lo aveva lasciato tornando dai genitori.

Nei giorni scorsi lui però l’ha affrontata prendendola a calci venendo però interrotto dall’intervento dei carabinieri. A suo carico potrebbe scattare, a breve, un provvedimento cautelare.

A Borgo San Dalmazzo, un'operaia 48enne del luogo si è rivolta ai carabinieri per denunciare l’ex marito, un autotrasportatore 52enne cuneese il quale, come poi hanno accertato le indagini dei militari, da alcuni mesi, in particolare da quando lei gli aveva detto di volersi separare, le usava violenza picchiandola più volte tra le mura di casa.

L’uomo è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e la donna è temporaneamente ospitata da parenti in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria nei confronti dell’ex marito.

A Savigliano, i carabinieri hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia e percosse un operaio 45enne albanese che vive in città perché, a seguito della denuncia presentata in caserma dalla moglie, un’operaia 40enne sua connazionale, sono emersi ripetute aggressioni e lesioni da lei patite a seguito di litigi avuti col marito.

A carico dell’indagato la Procura della Repubblica di Cuneo ha emesso la misura cautelare del “Divieto di avvicinamento alla vittima”, provvedimento notificatogli dai militari e che ora impedirà all’uomo di avvicinarsi ancora alla vittima, nel frattempo affidata ad una “casa protetta”.

Se dovesse succedere per l’albanese scatterebbero le manette".

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS