Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Pastorale del lavoro delle diocesi di Cuneo e Fossano: “Buone pratiche cercasi"

CUNEO

Foto
Condividi FB

La Pastorale del lavoro delle diocesi di Cuneo e Fossano, in preparazione della Settimana sociale dei cattolici italiani (che quest’anno si terrà dal 26 al 29 ottobre a Cagliari) ha lanciato una singolare iniziativa: invita i cittadini a individuare, nella propria realtà, buone pratiche di lavoro.

La Settimana di Cagliari avrà infatti come tema: “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale”. “La metodologia adottata per arrivare a Cagliari è simile a quella già adottata per il Convegno di Firenze 2015 - spiega il direttore della Pastorale del lavoro don Flavio Luciano - coinvolgere tutte le diocesi nella ricerca e individuazione di ciò che di buono già c’è, affinché possa essere conosciuto, divulgato, imitato”.

Chiunque abbia avuto conoscenza, o per esperienza personale, di pratiche di lavoro che possano qualificarsi come «buone» perché generative di posti di lavoro e di condizioni di lavoro che tengano conto del bene della persona e della società stessa, è pregato di segnalarle alla Pastorale sociale e del lavoro (pslavoro@diocesicuneo.it) o al proprio parroco.

“Nell’intenzione della Pastorale del lavoro - prosegue don Flavio - la ricerca e l’individuazione di queste realtà dovrebbe coinvolgere le comunità e diventare occasione per visite, incontri, confronti, generando interesse e movimento attorno al tema del lavoro spesso trascurato dalla comunità ecclesiale. Abbiamo chiesto questo impegno di ricerca ai parroci delle nostre diocesi; attraverso i giornali ci appelliamo anche a tutti i cittadini perché diventi un impegno corale”.

Sabato 22 aprile, ad Alba, si terrà un convegno in cui verranno presentate alcune “buone pratiche” del territorio della Granda.

“Ribadiamo pertanto l’invito a collaborare a questa ricerca - conclude don Flavio - che punta a valorizzare e a «mettere in rete» le risorse positive del territorio per rispondere a un bisogno e un diritto, quello del lavoro, assolutamente imprescindibile”.

Per saperne di più: www.settimanesociali.it.

I criteri di individuazione delle “buone prassi”

La ricerca delle Buone pratiche di lavoro può andare in tre direzioni:

• Aziende: iniziative eccellenti in relazione alla creazione di posti di lavoro che alla qualità del lavoro (lavoro ricco di senso, agilità, armonizzazione lavoro/famiglia, partecipazione alle decisioni e agli utili, sicurezza, qualità delle relazioni); importante anche la qualità sociale del prodotto.

• Pubblica amministrazione: iniziative eccellenti in tema di lavoro, a favore delle categorie socialmente deboli, di chi ha perso il lavoro o dei giovani alla ricerca di primo impiego.

• Scuola: iniziative eccellenti sia nel sistema scolastico che nella formazione professionale in materia di avviamento al lavoro di qualità.

Per segnalazioni: pslavoro@diocesicuneo.it

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS