Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Ostana, luogo dei giovani che girano film e documentari ai piedi del Monviso

MONTAGNA

  • Foto
  • Foto
Condividi FB

Con un workshop dedicato allo sviluppo si chiude il percorso didattico 2017-2018 de L’Aura scuola di cinema di Ostana, in provincia di Cuneo. Dal 16 al 18 febbraio, infatti, i 15 allievi selezionati per partecipare al programma si incontreranno a Ostana con il direttore artistico Giorgio Diritti, Daniela Masciale, Raffaele Rago, Fredo Valla e tutta la squadra didattica per l’ultimo weekend di lavori. Sarà per loro l’occasione di fare un’ultima revisione della scrittura e approfondire le possibilità che hanno a disposizione per la ricerca di finanziamenti per realizzare i propri progetti, ai quali si sono dedicati dopo gli altri due momenti di incontro offerti dalla scuola in estate e in autunno.

Gli allievi che hanno partecipato a questo percorso arrivano da tutta Italia e da background ed esperienze molto diversi: alcuni sono già attivi nel settore audiovisivo, altri si sono avvicinati al mezzo per la prima volta, provenendo da altri ambienti, quali l'antropologia culturale, il teatro o il giornalismo. Ciò che li accomuna, però, è un certo tipo di sentire in sintonia con lo spirito del luogo e della scuola, oltre che un grande interesse per il documentario del vero.

Tra gli alunni merita una menzione speciale Erica Liffredo, che si è conquistata i finanziamenti di pre-produzione per il progetto (attualmente "in progress") che ha sviluppato nell’ambito della Scuola. “Il Tango della vita” – che racconta la storia di Claudio, un uomo affetto dal morbo di Parkinson che scopre nel tango una via di fuga dalla malattia e un’occasione per ritrovare in sé una forza insperata – è stato finalista al Premio Solinas documentario per il cinema 2016 ed è attualmente in produzione. Alcuni lavori delle passate edizioni del workshop, poi, sono stati acquistati da Rai Cinema.

Dal 2012, il percorso offerto da L’Aura si propone come un unicum didattico e al tempo stesso una scommessa nel panorama culturale italiano: Ostana diventa un luogo in cui i giovani possono entrare in contatto con il “silenzio creativo” che circonda le valli del Monviso e sperimentare le proprie capacità nella massima concentrazione, realizzando film e documentari che indaghino il rapporto tra l’uomo, la realtà sociale e le problematiche contemporanee.



 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS