Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Novembre per le donne: "messaggi" antiviolenza sui sacchetti del pane e sui bus a Cuneo

CUNEO

Foto
Condividi FB

Sabato 25 novembre sarà la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, istituita nel 1999 dall'assemblea generale delle Nazioni Unite per dare voce e spazio ad un dramma di portata mondiale, che si consuma sempre più spesso all’interno della mura domestiche, senza distinzione di età, ceto sociale e paese di origine.

La "questione femminile" è un problema principalmente culturale, che rispecchia una situazione di arretratezza del paese, anche nei rapporti tra uomo e donna dal momento che le donne vengono uccise proprio in quanto donne.

L’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cuneo si pone l'obiettivo di aiutare concretamente le donne in difficoltà, soprattutto attraverso la Rete Antiviolenza Cuneo,una  rete di operatori locali (servizi, enti, associazioni pubbliche e del privato sociale) che, a vario titolo, intervengono nel territorio cittadino con azioni di contrasto alla violenza e all'abuso sulle donne.

Con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione e di far conoscere e far arrivare al maggior numero possibile di donne (vittime o testimoni di violenza) il messaggio che non sono sole e che esiste una rete locale che può aiutarle, è nata la rassegna di appuntamenti organizzata dall’assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con l’assessorato alla Cultura, Laboratorio Donna e la Rete Antiviolenza del Comune di Cuneo.

Il Comune di Cuneo organizza, sempre in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, una campagna di comunicazione dei numeri utili per le donne vittime di violenza. Come per gli anni passati, nel periodo 15-30 novembre, in collaborazione con l’Associazione autonoma panificatori, si stampano sui sacchetti del pane utilizzati dai panettieri del territorio comunale il numero telefonico nazionale (1522) e i numeri telefonici delle associazioni e degli sportelli di aiuto locali (Mai+Sole, Telefono Donna, le Ali di Zena). Novità di quest’anno è la pubblicizzazione dei numeri anche sul retro di 4 mezzi urbani della città e la distribuzione, nel giorno di sabato 25 novembre, delle cartoline che riportano i numeri antiviolenza presso il supermercato Ipercoop di Cuneo.

Nel mese di novembre viene inoltre proiettato al cinema Monviso uno spot contro la violenza sulle donne con indicazione dei numeri utili realizzato dal Comune di Cuneo e uno spot dello Zonta Club di Cuneo.

Intanto continua il progetto panchine rosse, che consiste nel dipingere di rosso alcune panchine dislocate in città in ricordo delle donne vittime di femminicidio. Le panchine sono ritinteggiate da associazioni ed enti facenti parte di Laboratorio Donna, in collaborazione con associazioni del territorio, per segnalare come solo insieme, donne e uomini, si può contrastare la violenza di genere. 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS