Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

JUDO/ Atleti da cinque palestre della provincia per partecipare al "camp" di Robilante

MONTAGNA

Foto
Condividi FB

La palestra del Centro sociale "Buzzi Unicem" di Robilante è diventata in un fine settimana il fulcro del Judo cuneese. Oltre 120 atleti, dai 6 ai 65 anni, sono saliti sul tatami partecipando ad un "camp" sotto la guida attenta e meticolosa del presidente Paolo Torassa e dei maestri Leonardo Nicosia (VDan), Loris Pacchiega (IIDan), Diego Esposito (VDan), Walter Cardinali (VDan), maestro francese proveniente dalla società francese Dojo Antipolis Valbonne di Nizza, e il maestro Gino Brachelente (VIDan), che tanti anni fa portò il Judo in provincia di Cuneo.

I partecipanti, provenienti da cinque palestre della provincia di Cuneo, hanno trascorso due giorni intensi di sport, divertimento, amicizia e rispetto per l’avversario, che sono i principi base del Judo. Per rendere al meglio l’idea dello sforzo prodotto dalla piccola associazione di Robilante basta dire che sono stati montati 200 metri quadrati di tatami, serviti oltre 300 pasti e circa 60 persone hanno pernottato in loco.

"Giusto e doveroso - scrivono dallo staff - ringraziare la Buzzi Unicem spa di Robilante, l’Imr srl di Rudiano (Bs) e l’Autotrasporti Mairone srl di Casalgrasso che hanno voluto sostenere concretamente la manifestazione. Ringraziamo i genitori – su tutti i coniugi Giorgio Delogu e Genny Rosso – sempre presenti e disponibili, che hanno collaborato attivamente alla preparazione, anche burocratica, dell’evento ed alla sua gestione operativa, vivendo praticamente per due giorni presso il Centro sociale "Luigi Buzzi".

Continuano: "Un ringraziamento particolare va ai titolari del bar Il Centro, per la capacità dimostrata con il sostentamento “alimentare” durante la due giorni di Judo a Robilante". E infine, "un grazie di cuore anche alle Fonti Sant’Anna di Vinadio, per aver dissetato a dovere gli atleti". E' stato un evento sportivo capace di dimostrare quanto sia semplice fare sport con i giovani quando l’ambiente intorno è sano". 

 

 

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS