Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Influenza ancora in crescita, oltre 80mila vaccinazioni tra Asl Cn1 e Cn2

CUNEO

Foto
Condividi FB

L’incidenza settimanale delle sindromi influenzali in Piemonte è salita a 18,7 casi su 1.000 assistiti, con una stima di circa 83.000 persone colpite, in totale 300.000 dall’inizio della stagione. I dati si riferiscono alla prima settimana del 2018, dal 1° al 7 gennaio, e sono stati diffusi dal SeReMi, il Servizio di riferimento regionale di Epidemiologia per la sorveglianza, la prevenzione ed il controllo delle malattie infettive. E’ l’incidenza più alta che si sia verificata nella nostra regione.

L’intensità è considerata molto alta: il valore registrato è più elevato rispetto alla media nazionale di 13,11 casi ogni 1000 assistiti. L’andamento della curva epidemica è sovrapponibile a quello della scorsa stagione 2016-2017 sino alla 52esima settimana: mentre nella prima settimana del 2017 la curva epidemica era in diminuzione, nella prima settimana del 2018 l’incidenza continua a crescere.

Il numero di casi è in diminuzione nella fascia pediatrica da 0 a 14 anni, con un’incidenza settimanale di 22 casi per 1.000 assistiti, in aumento nelle persone fra i 15 e i 64 anni (i casi sono 20 per 1.000 assistiti) e soprattutto negli fascia degli ultrasessantacinquenni (13 casi per 1.000 assistiti). Si stima che si siano verificati, nella prima settimana del 2018, 12.000 casi nell’età pediatrica, 56.000 casi tra i 15 e i 64 anni, 15.000 casi tra le persone con più di 65 anni di età

Per quanto riguarda le vaccinazioni antinfluenzali al 3 gennaio, sono 63.474 quelle somministrate dall'Asl Cn1, mentre se ne contano 25.223 all'Asl Cn2.

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS