Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Grazie alla neve archiviato il rischio siccità in Granda: "Riserve almeno per tutta la primavera"

MONDOVì

Foto
Condividi FB

Calso spa, l’azienda che riunisce 23 Comuni dell’acquedotto Langhe Sud Occidentali, "benedice" l'abbondante nevicata che giorni scorsi ha imbiancato tutte le colline di Langa. "E' una sorta di polizza contro il rischio di siccità" dichiara in una nota stampa l'azienda.

"Fino a questa nevicata, che ha ricordato precipitazioni di altri tempi - commenta il presidente Marco Botto - eravamo preoccupati per un inverno siccitoso, avaro anche di pioggia. Non eravamo ancora in emergenza acqua, ma il rischio che l’approvvigionamento idrico potesse diventare un problema lungo i 600 chilometri della rete del nostro acquedotto si faceva concreto giorno dopo giorno. E stavamo già studiando eventuali contromisure".

Anzi grazie alla copiosa quantità di neve caduta, i tecnici Calso si sbilanciano a ipotizzare che ci saranno riserve idriche almeno per tutta la primavera. D’altronde, la precipitazione ha colpito in modo particolare proprio le montagne a cavallo tra Piemonte e Liguria dove si trovano le nove sorgenti che, insieme al campo pozzi, garantiscono ogni anno una fornitura idrica al fabbisogno dei paesi che fanno parte della società da Bastia Mondovì a Torresina. "Possiamo dunque considerare archiviato per questo inverno il rischio di siccità" conclude il presidente della Calso.

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS