Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Gli scatti dell'italo-argentino Berisso che portano volti e scorci di Bra in giro per il mondo

BRA

  • Foto
  • Foto
  • Foto
Condividi FB

Julio Berisso, classe 1951, nato in Argentina ma di evidenti origini italiane, da una quindicina d’anni è figura familiare a tutti coloro che a Bra (Cuneo) e dintorni si occupano di fotografia. Berisso, infatti, prima di lasciare il Paese natio a inizio anni 2000 per trasferirsi in Italia, all’ombra della Zizzola, si era dedicato in modo professionale ai reportage fotografici, documentando splendori e sconvolgimenti del mondo sudamericano.

Oggi, nella sua nuova vita italiana, la macchina fotografica continua a essere un'inseparabile compagna di vita. Ciò che da sempre attrae lo sguardo di Berisso è la vita di strada, che tenta di immortalare per condividerla con i contemporanei e trasmetterla ai posteri. Dunque da anni, con curiosità e pazienza, il "fotografo di strada", come egli stesso si definisce, ferma istanti di vita che vanno ad arricchire il suo già nutrito archivio. Figlie di una indiscussa capacità e di un gusto raffinato che tutti gli riconoscono, le sue foto viaggiano per il mondo giungendo a essere esposte nelle più importanti città del pianeta. E, così facendo, fanno viaggiare anche scorci e soggetti braidesi.

È il caso, ad esempio, di uno scatto che immortala una porticina incastonata in un muretto in via Montegrappa che sarà esposto nelle prossime settimane ad Amsterdam all’interno della “Xpozer New Gallery” o, per fare un altro esempio, di una fascinosa foto in bianco e nero che documenta un istante della concitata attività del distaccamento dei vigili del fuoco di Bra che ha fatto bella mostra di sé a novembre a Berlino nella Blue Art Gallery e, nelle scorse settimane, a Tel Aviv nel prestigioso Foto Festival Show.

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS