Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Gemelli Dematteis: "Pochi giorni e siamo pronti a scalare il Re di Pietra"

SALUZZO

Foto
Condividi FB

Ancora pochi giorni, gli ultimi allenamenti per rifinire la preparazione e poi lui: il Monviso, il Re di Pietra. E un record che dura da ben 31 anni da superare: Bernard e Martin Dematteis hanno presentato l’evento, che si terrà venerdì 8 settembre, in una conferenza stampa che si è svolta presso la Sala degli Specchi della Fondazione Bertoni a Saluzzo, in provincia di Cuneo.

A dare il benvenuto ai due atleti di Rore di Sampeyre, in Valle Varaita, il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni e quello di Crissolo, Fabrizio Re, oltre al Comitato organizzatore “Record Monviso”, rappresentato da Miculà Dematteis e Daniele Ghigo. Il tentativo di record avrà un’anima green: l’organizzazione è infatti stata curata in collaborazione con la Cooperativa Erica, con l’amministratore delegato Roberto Cavallo che ha presentato i dettagli che renderanno la giornata eco-sostenibile sotto tutti i punti di vista.

Poco più di una settimana separa i due vicecampioni mondiali di corsa in montagna, grazie all’argento a squadre vinto a inizio agosto a Premana, da quel record che dura quasi 31 anni. Nel 1986 fu Dario Viale, a percorrere in 1h48'54" i 1821 metri di dislivello positivo tra la sorgente del Po a Pian del Re, a quota 2020 metri s.l.m. e la vetta del “Viso” a 3841 m s.l.m. I Gemelli Dematteis affronteranno il medesimo percorso e dopo il grande risultato ai mondiali vogliono regalarsi un’altra giornata da ricordare.

Il tentativo di record sarà anche una festa, un evento durante il quale celebrare la montagna e lo sport, nel rispetto della natura, in un ideale abbraccio tra agonismo sportivo e ambientale. Un appuntamento che sarà ecosostenibile e che si avvarrà dell’organizzazione della Cooperativa Erica. Durante la mattinata saranno inoltre organizzate, a cura di Sportification, delle attività ludico motorie a carattere ricreativo riservate ai più piccoli e agli under 16.

Tra le iniziative messe in campo per la salvaguardia dell’ambiente del Parco è prevista l’organizzazione della raccolta differenziata al “village”, in collaborazione con il Consorzio Sea (gestore della raccolta nei comuni saluzzesi) che supporterà i volontari nella raccolta e che sarà presente anche con un punto informativo. La raccolta differenziata sarà attivata a Pian del Re, partenza e village, con attenzione alla differenziazione dei rifiuti e al loro avvio al riciclo.

Verranno organizzate eco-isole, costantemente monitorate, per fare sì che il pubblico e gli appassionati che si troveranno a partecipare possano gettare correttamente i loro rifiuti, ricevendo informazioni preziose sulla raccolta. È altresì prevista la partnership con CiAl - Consorzio nazionale per il riciclo degli imballaggi in alluminio, che metterà anche in palio tra i partecipanti alla giornata una Ricicletta (bicicletta realizzata grazie al riciclo dell’alluminio) e con operatori del mondo del recupero delle plastiche, come Demap e Dentis.

Inoltre, il villaggio sarà alimentato esclusivamente con pannelli fotovoltaici: energia rinnovabile e a impatto zero, fornite dal partner tecnico Sial. Ai partecipanti verranno forniti gadget riutilizzabili e realizzati in materiali innovativi, a partire dalla Stone Paper, speciale carta tipografica realizzata a partire dagli scarti di lavorazione delle rocce calcaree. Un’attenzione particolare sarà infine data alla prevenzione dei rifiuti alla fonte (minore produzione) e alla sostenibilità dei trasporti. Un altro partner, Granda Zuccheri, presenterà durante la giornata le sue nuove bustine di zucchero in materiale compostabile e riciclabile.

Infine tutto il village sarà alimentato con energia sostenibile proveniente dai pannelli fotovoltaici: ad assicurarla sarà Sial, azienda di Brescia specializzata in tecnologie all’avanguardia rispettose dell’ambiente. L’obiettivo dell’evento è quello di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, di tifosi, appassionati e media sulla necessità di proteggere la Biosfera del Monviso, un ecosistema unico e ricco di biodiversità e che va tutelato lanciando anche in occasioni come questa la richiesta di impegno a protezione di un habitat naturale messo in serio pericolo dai cambiamenti climatici, dall’abbandono dei rifiuti e dai cattivi comportamenti dell’uomo.

Infine è possibile, fino a venerdì 8 settembre, dare il proprio contributo all’impresa dei Gemelli Dematteis, grazie alla raccolta fondi su internet sulla celebre piattaforma italiana di crowdfunding Produzioni dal Basso. Cliccando sul link https://www.produzionidalbasso.com/project/record-di-ascesa-al-monviso-dei-gemelli-dematteis/ è infatti possibile "adottare" uno dei 1.821 metri di dislivello che i Gemelli dovranno percorrere con diversi omaggi per tutti i sostenitori.

"Ancora pochi giorni di attesa e saremo pronti per realizzare il nostro sogno, battere quel record che dura da tanto tempo e che per noi è sempre stato un punto di riferimento - affermano Bernard e Martin Dematteis-. Sarà una giornata speciale non solo per il nostro tentativo, ma anche perché sarà un evento di sensibilizzazione ambientale perché è necessario e non più rimandabile impegnarsi seriamente per salvaguardare le nostre montagne. Per questo ringraziamo la Cooperativa Erica e tutti i partner che ci hanno voluto dare il loro sostegno per questa iniziativa e invitiamo tutti, tifosi, appassionati, ad essere con noi venerdì 8 settembre per quella che sarà una festa della Montagna e dell’Ambiente”.

L’iniziativa è resa possibile grazie al supporto di CiAl, Granda Zuccheri, L’Artistica Savigliano, Demap, Dentis, Acqua Eva, Sial, Birra Baladin, MoleCola, Consorzio SEA, Magogelo, ByFarm e Geko Video. Media partner e radio ufficiale dell’iniziativa sarà TRS-Tele Radio Savigliano.

Qualora le condizioni meteo venerdì 8 settembre non dovessero essere favorevoli (l’organizzazione è in costante contatto con Luca Mercalli e Nimbus), il tentativo di record di ascesa verrà compiuto nei giorni immediatamente precedenti o successivi alla data indicata, mentre l’evento sarà recuperato domenica 24 settembre a Fossano.

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS