Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Fossano, ultimi giorni della mostra su Leonardo: sabato 12 a cena per Haiti a Palazzo Righini

FOSSANO

Foto
Condividi FB

Ultimi giorni per visitare la mostra "Leonardo Opera Omnia" a Fossano, in provincia di Cuneo. L’apertura al pubblico del percorso espositivo allestito su tre sedi – il castello degli Acaja (piazza Castello), il Museo Diocesano (via Vescovado 8) e la chiesa della Santissima Trinità (via dell’Ospedale 2) – continuerà fino a domenica 13 gennaio con i seguenti orari: venerdì dalle 15 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 19. I biglietti d’ingresso sono disponibili presso il castello degli Acaja al costo di 8 euro (intero), 5 euro (ridotto) e 2 euro (scuole).

Promossa e organizzata dalla Città di Fossano in collaborazione con Rai, Rai Com, Diocesi di Fossano e Progettomondo.mlal, la mostra anticipa le celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo. Sono esposte 17 riproduzioni ad altissima definizione di altrettante opere dell’artista, scelte tra le più rappresentative del suo percorso e proposte nelle loro dimensioni reali. Un format già sperimentato lo scorso anno con l’esposizione su Caravaggio, che nasce da una riflessione sul tema della fruibilità dei capolavori dei grandi maestri: organizzare mostre monografiche, infatti, è tecnicamente inattuabile, in quanto le opere sono disperse in musei, chiese e collezioni private di tutto il mondo. L’utilizzo di riproduzioni della stessa dimensione degli originali permette, invece, la possibilità di godere dell’opera pittorica di un grande autore in un unico luogo e la rende così accessibile ad un pubblico più ampio.

Interessante e variegato anche il calendario di eventi collaterali che ha accompagnato l’apertura della mostra. Fino al 13 gennaio continueranno a essere visitabili: il Corner solidale dell’associazione Progettomondo.mlal all’interno della Chiesa della SS. Trinità; il percorso sensoriale “In leONardo” realizzato dal POMLab dell’Istituto Vallauri nella sala sotterranea del Castello degli Acaja; la mostra fotografica "immaginiamo Fossano" con gli scatti di Federico Fulcheri nel cortile del castello e la replica della Catapulta Leonardesca realizzata dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri con la partecipazione degli allievi detenuti in Largo Eroi.

Sabato 12 gennaio, infine, a Palazzo Righini è in programma “Leonardo a cena a Fossano”, un’iniziativa speciale all’insegna del buon cibo e della solidarietà. Il menù proposto dagli chef cuneesi Enrico Panero, Diego Solazzo e Enrico Dutto prevede una rivisitazione di piatti e sapori palestinesi ai tempi di Gesù e di quelli rinascimentali che ha invece conosciuto Leonardo. L’evento, promosso da Palazzo Righini, Slow Food Fossano e Sapori Reclusi, ha uno scopo benefico: parte dell’incasso della cena, e i proventi della successiva asta di vini pregiati saranno devoluti a sostegno dei progetti di cooperazione internazionale di Progettomondo.mlal ad Haiti. L’iniziativa ha riscosso enorme successo, tanto che in pochi giorni i posti disponibili sono andati tutti esauriti.

(Nella foto, la riproduzione della celebre Monna Lisa)

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS