Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

L'appello a firmare per una Sinistra finalmente Unita in Italia parte dalla provincia di Cuneo

CUNEO

Foto
Condividi FB

Preoccupati per il protrarsi di un dibattito che rischia di diventare divisivo e inconcludente, il Comitato costituitosi da tre mesi in provincia di Cuneo per una Sinistra Unita ha deciso di inviare alle principali organizzazioni nazionali di Sinistra un appello affinché si decidano a camminare tutti insieme in una direzione comune.

Per dare forza a questo appello il Comitato propone a tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti del Paese e, in particolare, le proposte di una sinistra riformista e di governo di aggiungere la propria firma in calce alla lettera riportata nel seguito. Lettera che sarà inviata alle seguenti formazioni di sinistra: Alleanza popolare per la democrazia e l’eguaglianza; Articolo UNO–Movimento Democratico e Progressista; Campo Progressista; Partito della Rifondazione Comunista; Possibile e Sinistra Italiana.

Rappresentanti nazionali di queste organizzazioni saranno invitati a venire ad esporre il loro punto di vista in una serata che il Comitato intende organizzare a Cuneo a fine ottobre. In quella occasione il Comitato presenterà loro le firme raccolte a sostegno della richiesta di Unità della Sinistra.

Coloro che desiderano sottoscrivere questo appello possono comunicare la loro adesione e il loro numero di cellulare al seguente indirizzo di posta elettronica: sinistraunita.cn@gmail.com. Entreranno a far parte della rete che si sta costruendo nella nostra provincia in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.

 

Oggetto: APPELLO PUBBLICO PER UNA SINISTRA UNITA

Vivono in provincia di  Cuneo persone oneste che lavorano duro, amano il loro paese, rispettano le leggi e le istituzioni, pagano le tasse e vorrebbero per le nuove generazioni un futuro dignitoso.

Persone che credono ancora alla solidarietà, all’accoglienza ed alla partecipazione, alla Costituzione repubblicana e, nonostante tutto, alla funzione positiva della politica e dei partiti. Che credono in uno Stato laico che riconosca i diritti sociali e civili a tutti i cittadini,  nella dignità che il lavoro dà alle persone. Che credono in una grande Europa federale che faccia pesare sugli scenari internazionali i principi della nostra civiltà comune.  

Sono persone che appartengono all’area progressista, che non si riconoscono nella politica economica neo-liberista adottata dai governi degli ultimi due decenni, che rifiutano la prospettiva di una crescita fine a sé stessa, priva di qualsiasi umanità, senza un progetto di una società più equa e giusta, accogliente e solidale che soffrono nel vedere la grande bellezza del nostro paese offesa dallo scempio di scelte urbanistiche dissennate e totalmente avulse dalla nostra cultura e dalle nostre tradizioni. Persone che vorrebbero politiche più incisive di contrasto ai cambiamenti climatici, di lotta all’inquinamento e alla distruzione di paesaggi tra i più belli del mondo.

Sono persone che hanno diritto ad avere voce e rappresentanza in Parlamento e alle quali la Sinistra deve dare voce e rappresentanza, nella convinzione che siano la larga maggioranza dei cittadini. Persone che meritano una Sinistra che si attrezza per affrontare le sfide epocali dei nostri giorni con la necessaria decisione e  radicalità, valorizzando la concreta ricchezza politica e culturale della sua gente.

Con l’obiettivo di una Sinistra Unita, dalla provincia di Cuneo, lanciamo un appello a tutti i dirigenti delle formazioni politiche che guardano a sinistra affinché, sin da ora, operino incessantemente per dare una prospettiva chiara alle aspirazioni di tutte le persone che si riconoscono in quanto sin qui enunciato. Un appello affinché l’agire per la ricerca di una prospettiva unitaria della Sinistra possa finalmente prevalere sulle  divisioni ed i distinguo incomprensibili per la gran parte della popolazione, troppo spesso dettati dai personalismi, dal rancore e dall’agire contro.

Una Sinistra finalmente Unita che sottoscriva una concisa Dichiarazione di Intenti, che indichi con chiarezza gli obiettivi e il percorso che si intende intraprendere, e un Programma incentrato su alcune priorità che la stragrande maggioranza del nostro popolo riconosce come tali. Di tempo a disposizione né rimane poco per definire chiaramente i contorni della nuova proposta politica: non servono più chiacchiere, non serve più riproporre un programma di centinaia di pagine utili solo a soddisfare i distinguo ed i particolarismi dei singoli. Servono più politica, più chiarezza e meno politichese.     

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS