Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Cuneo, quasi 400 studenti nella nuova sede Enaip tra confessionali in legno e soffitti dipinti

CUNEO

  • Foto
  • Foto
Condividi FB

L'Enaip di Cuneo cresce: il centro servizi formativi ha infatti preso in gestione il complesso dell’ex collegio delle suore di San Giuseppe che la congregazione ha ristrutturato in questi anni. L’inaugurazione ufficiale è prevista per l’inizio del 2019, ma molti lavori sono già stati fatti e allievi e allieve hanno potuto sfruttare già dallo scorso anno la nuova struttura: sono stati realizzati nuovi laboratori per il settore del turismo e una sala bar didattica, le aule sono state riqualificate e c’è il progetto di dedicare un laboratorio anche alla cucina. La scuola professionale, infatti, offre ai giovani, ogni anno, corsi triennali gratuiti in molti settori: elettrotecnica, meccanica, idraulica, turismo e ristorazione.

Quest’anno le porte della scuola professionale si sono aperte per circa 380 studenti di 19 classi. Non solo, l’offerta formativa del centro è molto ampia e si arricchisce dei corsi post diploma e di perfezionamento, con l’aggiunta dei corsi per diventare Oss e operatori forestali; ci sono diversi corsi rivolti a persone disoccupate che, grazie allo stage aziendale previsto dal bando, permettono un reinserimento nel mondo del lavoro.

Di grande importanza è infine anche l’attività svolta da chi si occupa dei servizi al Lavoro: sono circa 200 le persone che si sono rivolte allo sportello; l’80% è poi riuscito a inserirsi nel mercato del lavoro. In ultimo, L'Enaip si rivolge anche alle categorie dei più deboli: con la “Papa Giovanni XXIII” si occupa di donne straniere vittime di tratta e sfruttamento attraverso corsi di orientamento, di lingua italiana, educazione civica e di formazione specifica.

“Questo è l’esempio di come un locale in disuso nel centro della città – racconta Gualtiero Caroni, direttore del centro – può ritornare attivo trasformandosi, mantenendo la vocazione originaria, lo spirito del luogo, ma stando al passo con i tempi". E infatti tutti i nuovi locali sono forniti di videoproiettori e televisioni, i laboratori sono attrezzati in modo da ricreare l’ambiente lavorativo, per simulare vere reception e officine meccaniche.

“Siamo contente di investire nella riqualificazione dei locali che saranno utilizzati dall’Enaip - commenta suor Rita - una scuola che con il suo operare persegue i nostri valori”. A partire da quest’anno scolastico, all’interno della cappella sono stati ricreati gli spazi necessari per una sala conferenze, alcuni uffici e una stanza per accogliere gli utenti che si rivolgono allo sportello per i servizi al lavoro; la cappella ha mantenuto la sua conformazione originaria: si possono ancora vedere i confessionali in legno laterali e il soffitto con i dipinti.

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS