Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Cuneo-Nizza, quella del 6 ottobre sarà una manifestazione "storica"

MONTAGNA

Foto
Condividi FB

Aumentano ad una velocità incredibile le firme di chi appoggia la petizione lanciata dal Comitato franco-italiano per la difesa e lo sviluppo della Cuneo-Nizza contro la chiusura annunciata da Sncf, da dicembre, di 5 biglietterie in Francia a Tenda, Sospel, Menton Garavan, Carnolès e Villefranche Sur Mer. In poco più di una settimana sono state raccolte quasi 3000 firme e si punta a raggiungerne 5000.

Per ribadire quanto sia importante difendere la linea ferroviaria internazionale tra Piemonte e Liguria è stata organizzata anche una manifestazione di protesta a Nizza, il 6 ottobre. Data non casuale, di una storia molto antica, visto che appare sui manifesti del 1979, proprio quando ci fu l'inaugurazione della Cuneo-Ventimiglia ricostruita. Il raduno sarà in stazione a Nizza alle 14 di sabato 6 (LEGGI ANCHE QUI).

La protesta del Comitato, come si legge nella petizione pubblicata su Change.org, fa leva sul fatto che la società francese, "a forza di lavori e rallentamenti", ha reso la linea marginale e basterebbe "togliere i limiti di velocità e far passare di nuovo i treni merci" per farla tornare ad essere fondamentale. Sncf aveva proposto questa chiusura (niente personale, sala d’aspetto, biglietteria e ticket a bordo treno o con app) già a marzo, in concomitanza con gli scioperi in Francia.

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS