Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Cuneo in piazza per lo Ius Soli: Cgil e associazioni sul fronte del "sì"

CUNEO

Foto
Condividi FB

Riceviamo da Cgil Cuneo e pubblichiamo: "Sono più di 800.000 i bambini e i ragazzi figli di genitori stranieri che sono nati in Italia o vi sono arrivati piccoli. Frequentano le nostre scuole insieme ai nostri figli, fanno sport insieme ai nostri ragazzi, parlano italiano, si vestono come gli italiani, mangiano pizza e pasta come i nostri ragazzi. Il paese di origine dei genitori è quasi sempre sconosciuto o vissuto come il luogo delle vacanze quando si vanno a trovare i nonni. Molti di loro hanno percorsi scolastici di eccellenza, molti si distinguono nelle attività sportive e artistiche, fanno volontariato e il servizio civile nelle nostre associazioni...

Eppure sono stranieri. Sono costretti a lunghe attese in Questura per il rinnovo del permesso di soggiorno, devono dare le impronte digitali, con il permesso in fase di rinnovo non possono andare in gita scolastica all'estero con i compagni, ma soprattutto si sentono senza cittadinanza perchè nel paese di origine si sentono estranei e in Italia si sentono esclusi.

Queste generazioni di ragazzi saranno il corpo sociale e lavorativo del futuro molto prossimo dell'Italia. Ecco perchè è nostro dovere includerli e considerarli cittadini veri, consapevoli e responsabili di diritti e doveri nel paese in cui crescono e si formano. E questo significa approvare una nuova legge che dia cittadinanza a chi nasce e studia in Italia. E questo deve essere fatto subito, non rimandato a futuri Governi ed equilibri politici.

Per richiedere l'immediata messa in votazione ed approvazione in Senato della legge sullo “Jus soli, jus culturae”, già approvata alla Camera, nel mese di ottobre si svolgeranno manifestazioni, incontri, dibattiti in tutta l'Italia. A Cuneo si svolgerà una manifestazione con corteo sabato 21 ottobre con partenza alle 14,30 dalla stazione e conclusione in piazza Audifreddi (piazza del Municipio) con interventi, testimonianze, pièce teatrale, concerto.

I promotori della manifestazione sono Cgil, Ass. MiCò, Associazione Spazio Mediazione Intercultura, ArteMigrante, Orizzonti di Pace, Costituente Beni Comuni, ASBARL (Associazione Senegalesi Alba Bra), Manko (Associazione Senegalesi Cuneo), ASFO (Associazione Senegalesi Fossano), Associazione Burkinabè, Associazione Radici del Benin, Associazione Costa D'Avorio, Associazione Camerunensi Provincia di Cuneo.

Tante sono le adesioni che si stanno raccogliendo da associazioni e singole persone. "Invitiamo quindi tutte le persone e le famiglie che pensano che il diritto alla cittadinanza e all'inclusione siano le sole garanzie per una futura società di pace nel nostro paese a partecipare".

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS