Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Cuneo, flash mob in piazzetta del Municipio contro il disegno di legge Pillon sulla famiglia

CUNEO

Foto
Condividi FB

L'associazione "Se non ora quando?" aderisce all'iniziativa nazionale di protesta organizzata per sabato 10 novembre in tutte le piazze italiane contro il disegno di legge proposto dal senatore Pillon sulla revisione delle norme in materia di separazione, divorzio e affido dei minori. L'appuntamento a Cuneo è alle 16 in largo Audiffredi (piazzetta del Municipio) per un flash mob.

Quali sono le ragioni che spingono Snoq a scendere in piazza? Scrivono: "E' una riforma altamente ideologica, schierata a difesa del genitore più forte economicamente e quindi iniqua e ingiusta; discrimina le donne e costituisce una violenza economica; obbliga alla mediazione famigliare a pagamento, ignorando che quando ci si separa ogni tentativo di risoluzione dei problemi di coppia è già stato concluso; non tiene conto delle vicende caratterizzate sovente da violenza che hanno portato alla separazione".

Ma non solo. Secondo l'associazione di promozione sociale, il disegno di legge "ignora l’interesse dei minori, divisi per legge tra i due genitori, come se la loro identità ed i loro bisogni ed interessi non esistessero o fossero comunque per tutti uguali; ignora il fatto che spesso i figli sono già vittime di violenza assistita; aumenta la conflittualità di coppia che si riflette anche sui minori; con falso egualitarismo nasconde l’impostazione classista e sessista; finge che l’affido condiviso non sia già oggi la forma più diffusa nelle separazioni".

Lunedì 26 novembre alle 17,30, nel salone d’onore del Comune di Cuneo (via Roma 28) è previsto un incontro su "I diritti delle donne e dei minori del Dl Pillon". Valutazioni ed esame dei contenuti.  Relatrici: Avv. Luisa Rosso - Avv. Tiziana Marraffa.

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS