Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Cuneo, ecco le 3 "sculture da vivere" modellate sul concetto di stampa nel terzo millennio

CUNEO

  • Foto
  • Foto
  • Foto
Condividi FB

Saranno premiati sabato 13 ottobre alle 9 presso lo Spazio Incontri della Fondazione Crc di via Roma 15 a Cuneo, al termine del seminario “Oltre la carta nel terzo millennio”, i tre bozzetti finalisti del 22esimo Concorso internazionale "Scultura da vivere" della Fondazione Peano. Ecco le ragioni che hanno portato alla scelta (quelle più prettamente tecniche vengono omesse in quanto svelerebbero la classifica finale):

Aurora AVVANTAGGIATO
SCRIPTA MANENT, VERBA VOLANT
Accademia di Belle Arti di Bari, tutor: Prof. Antonio Rollo
La notevole produzione di studi e visualizzazioni in fase progettuale ha consentito di cogliere le qualità del bozzetto che accoglie le procedure che si avvalgono di nuove tecnologie nella modellizzazione di sculture 3D, realizzando la forma monumentale di un orecchio, dettaglio ingigantito del corpo umano, con un’apposita stampante. Un particolare elemento plastico, il polimero bianco, è l’unico materiale con il quale si presenta l’opera scultorea progettata. Il grande “orecchio” è penetrato da tre aeroplanini ad origami che discendono nella cavità dell’organo umano deputato all’ascolto, e sono allusivi della dinamica volatile delle informazioni nell’epoca attuale.

Carlo DI STEFANO
PIXELLOSIA
Accademia di Belle Arti di Catania, tutor: Prof. Pierluigi Portale
La forma di un giornale reso nella materia solida e pesante del marmo, piegato a metà e quasi afflosciato su se stesso come una lontana scultura pop, si sgretola nella parte della pagina che si libra nell’aria. Il mutamento che sta per intaccare la forma ha una modularità data da tanti piccoli cubi, scavati nella stessa materia del marmo bianco di Carrara che si distaccano dalla forma, si separano, si muovono verso una diversa morfologia della superficie, ma in tal modo innescano una disgregazione della forma stessa e forse in un senso meno metaforico, rilanciano al pericolo che i migliaia di pixels con cui si sostanzia la comunicazione in rete, eroda lo spazio della carta stampata, messa in scacco dall’accessibilità delle informazioni on-line.

Carlo CARLO MAFFEI
OLTRE LA CARTA LA STORIA
Accademia di Belle Arti di Napoli, tutor: Prof. Pasquale Pennacchio
Il bozzetto si segnala per la robusta sintesi concettuale scaturita da tema del bando affidata a un segno architettonico, una colonna. La scelta di affidare a un elemento dalla forte valenza archetipale come una colonna consente all’autore di proporla come un contenitore di storia e di cultura, a partire dagli esempi classici della Colonna Traiana innalzata come un papiro che si srotola. Nel bozzetto, sono di particolare importanza gli eventi narrati contenuti negli alvei scavati all’ interno della colonna e rivestiti in bronzo stampato per sottolineare come ciò che produce cultura resta racchiuso nella storia e modellato nel tempo.

L'apertura dei lavori sarà da parte di Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, ente che da sempre sostiene l’iniziativa Scultura da vivere e il saluto dell’Amministrazione comunale, partner organizzativo del seminario, con l’assessore Cristina Clerico.

Il seminario, ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti disponibili, è valido come giornata di formazione e aggiornamento per i giornalisti gli iscritti all’Ordine. Per maggiori informazioni: www.fondazionepeano.it – fb: Fondazione Peano – segreteria@fondazionepeano.it

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS