Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

CEVA/ L'incontro tra le associazioni Aido e Avis per sensibilizzare gli alunni del Cfp Cemon

MONDOVì

Foto
Condividi FB

SERGIO RIZZO - Grazie alla preziosa collaborazione nata negli anni con l’Associazione Italiana Donazione Organi e l’Associazione Volontari Italiani Sangue di Ceva, lunedì nove aprile gli studenti dell’Istituto CfpCemon di Ceva, hanno avuto modo di conoscere e sviluppare il complesso tema relativo alla “donazione degli organi e del sangue”.

Il primo a intervenire è stato del presidente Avis – Ceva Mario Barra che ha illustrato la finalità e gli obiettivi dell’Associazione soffermandosi in modo particolare sull’importanza delle motivazioni che inducono a iscriversi all’Avis sottolineando che: “ è di fondamentale importanza renderci tutti promotori del concetto di donazione”.

Massimo Sasso, presidente Aido – Ceva, ha poi tracciato le finalità e gli scopi dell’associazione, con particolare approfondimento rispetto alle attività svolte dall’Aido Cebana. Riferendosi al trapianto ha parlato di “regalo importante che possiamo fare a qualcuno che ne ha molto bisogno. Un regalo prezioso che può servire a altri per vivere ancora e meglio.” È stato un momento di riflessione da parte degli studenti sull’importanza della donazione intesa come atto di grande solidarietà. Presenti all’incontro la vice presidente dell’Associazione Silvia Costamagna e la segretaria Chiara Bezzone.

Il nefrologo dott. Fabio Tattoli ha poi relazionato sugli obiettivi delle associazioni in particolare nel sensibilizzare la popolazione alla donazione sangue e organi. Ha fornito indicazioni chiare e precise, spiegando come si diventa donatori, come venga manifestata la volontà di donazione, cosa è un trapianto e quali organi possono essere donati, quando e dove avviene la donazione e dove si effettuano i trapianti.

“Sono particolarmente soddisfatta dell’incontro,– è stato il commento della responsabile del Cfp Cemon Simona Giacosa,– è stato per i nostri allievi un momento di crescita personale durante il quale hanno potuto apprendere che le associazioni non si limitano a raccogliere solo adesioni. Questa parte è preceduta e accompagnata da numerose iniziative che comprendono interventi d’ informazione sanitaria e educazione civica. Comprendere in maniera corretta il significato umano e civile del “consenso” alla donazione o al prelievo, contribuisce al superamento delle paure e dei dubbi con cui abitualmente ci si scontra.

Mi ha fatto piacere il constatare che l’incontro è stato impostato all’idea del dono e della solidarietà. Valori che ogni essere umano dovrebbe avere ben presente nella quotidianità. Ringrazio l’Aido, l’Avis, il dott, Tattoli per l’attenzione che da sempre rivolgono nei confronti dei nostri allievi del CfpCemon auspicando che i temi trattati inducano a riflettere nella speranza di acquisire nuovi donatori.”

Sergio Rizzo

(Nella foto: l’incontro con gli alunni del Cfp Cemon di Ceva)

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS