Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Castello di Racconigi: il parco si scopre grazie agli studenti dell'alternanza scuola-lavoro

SAVIGLIANO

Foto
Condividi FB

Un viaggio tra storia, arte e natura: ora la "Passeggiata nel parco" permette di scoprire luoghi inediti e carichi di suggestioni del castello di Racconigi (Cuneo), dal giardino perduto del ‘700 all’isola del tempio e alla grotta del Mago Merlino, dalla chiesetta gotica all’ottocentesco Trocadero.

Il percorso, che rientra nelle iniziative dell'Anno europeo del patrimonio volto alla condivisione e alla valorizzazione del patrimonio culturale dell'Europa, sarà curato dagli studenti dell’alternanza scuola-lavoro che svolgono la loro attività formativa presso il castello di Racconigi. Gli allievi documenteranno inoltre l'iniziativa con un contest fotografico sui social per “raccontare” il parco attraverso le immagini e sottolineando l’importanza della tutela e del valore identitario del paesaggio.

Il percorso “Passeggiata nel Parco” è attivo il martedì e il mercoledì alle 11, 15 e 16; dal giovedì alla domenica alle 10, 11, 15, 16 e 17. Per info: pm-pie.racconigi.sed@beniculturali.it; attività gratuita previo pagamento del biglietto d'ingresso al parco (2 euro).

Dopo il successo di “Klinke”, a cura della Compagnia Milo & Olivia, continua la rassegna teatrale “C’era una volta nel giardino del Re” nel parco del castello, scenografia perfetta per gli spettacoli domenicali per bambini, ragazzi e per le loro famiglie. Domenica 17 giugno alle 17 prenderà vita la rappresentazione “Va, Va, Va, Van Beethoven”, di Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci e Diego Mingolla. Lo spettacolo racconta la necessità e il gusto per le variazioni del compositore Ludwig Van Beethoven, nella musica e nella vita.

Il carattere scontroso e il desiderio di mantenere segreto il dramma della sua progressiva sordità portarono il grande maestro a cambiare più di 80 case, in 35 anni. Sempre con il suo ingombrante pianoforte – di luogo in luogo – Beethoven scrisse musica e con essa lottò contro la degenerazione della malattia. La sordità non gli impedì di creare capolavori, sperimentare, inventare e soprattutto variare; mutamenti e variazioni lo accompagnarono nel corso della sua vita, personale e artistica, fino ad approdare a un luogo nuovo: il mondo del silenzio. La pièce teatrale, che affronterà quindi il tema delle variazioni, sarà accompagnata dall’esecuzione dell’opera 35 di Ludwig Van Beethoven: tema, variazioni e fuga su motivi dell’Eroica.

Il programma di “C’era una volta nel giardino del Re” proseguirà con “Pigiami”, in scena domenica 24 giugno, sempre alle 17. La pièce, della durata di un’ora, è gratuita. Biglietto di ingresso parco: 2 euro (intero), 1 euro (ridotto), gratuito fino ai 18 anni. La rassegna teatrale “C’era una volta nel giardino del Re”, che si inserisce nel calendario di Palchi Reali, è organizzata dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, è giunta alla terza edizione.

Mercoledì 20 giugno alle 16 si terrà invece la visita tematica dedicata alla scoperta degli ebanisti con il percorso “Interior design al castello di Racconigi – il mobile tra arte e storia”. I visitatori saranno accompagnati tra le sale del Castello, dove potranno ammirare le raffinate decorazioni a intarsio dei mobili del Gabinetto etrusco, gli arredi da gioco della Sala del biliardo, la culla della Camera da letto di Maria Adelaide, le consoles dorate e le poltrone intagliate della Sala del palchetto. La visita si snoda nei due piani nobili della residenza e attraversa ambienti progettati da Pelagio Palagi per il re Carlo Alberto di Savoia-Carignano, tra gli anni trenta e quaranta dell’Ottocento, ai quali lavorarono ebanisti come Gabriele Capello ed Henry Thomas Peters.

Il percorso alla scoperta dei capolavori di ebanisteria, dei maestri intagliatori e delle loro tecniche, sarà replicato con un nuovo appuntamento il 4 luglio 2018. Visita tematica gratuita previo pagamento del biglietto di ingresso al Castello (€ 5), salvo riduzioni o esenzioni consultabili sul sito: http://polomusealepiemonte.beniculturali.it/index.php/musei-e-luoghi-della-cultura/castello-di-racconigi/visita-il-castello-di-racconigi. Per info e prenotazioni: 0172 84595 (dal martedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30) o via mail: racconigi.prenotazioni@beniculturali.it.

Le visite tematiche “Interior design al Castello di Racconigi - Il mobile tra arte e storia” sono organizzate in occasione della mostra “Genio e Maestria. Mobili ed ebanisti alla corte sabauda tra Settecento e Ottocento” in corso presso la Reggia di Venaria dal fino al 15 luglio 2018.

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS