Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Caro Renzi, l'aspettiamo il 25 Aprile a Cuneo per cantarle Bandiera Rossa e Bella Ciao

CUNEO

Foto
Condividi FB

Bodèn - Sorge spontanea una domanda: è lecito e dignitoso per un anziano di Cuneo come me dissentire da “chi predica bene  e razzola male” come dimostrato dall’ex premier Matteo Renzi e dal suo “P.d.R.-Pd di Renzi” con tutto quel che è successo in questi giorni a Roma con il salvataggio Minzolini e con il  “dietro-front”  sui voucher del governo Gentiloni?

Risposta spontanea alla domanda spontanea….. “E’ più che lecito e dignitoso”!!!!

Caro Renzi, quando era ancora premier con il suo lessico del “IO” e mai “NOI”  che sintetizzerei con il motto “IO…. voglio, IO…posso ed IO…comando, non sosteneva che  i voucher tali erano e tali dovevano essere, piaccia o non piaccia?”

E come è andata a finire?

Caro Renzi, non è che per paura di affrontare un secondo nefasto referendum ha suggerito a Gentiloni, con coerenza e dignità, di fare il contrario di quel che il suo governo aveva attuato e li ha eliminati….. e voilà?”.

Caro Renzi, paladino a parole della legalità, com’è che con Minzolini ha rottamato la legge Severino e ha fatto l’esatto contrario di quel che ha fatto con gli altri parlamentari che hanno dovuto subire la decadenza alle stesse condizioni del Minzolini?

Cos’è e com’è: la legge Severino è una legge “ad personam”? E da quando? Da quando c’è Renzi e il “P.d.R.-Pd di Renzi?”

Caro Renzi, adesso ci viene a raccontare la favola del “dare per avere”  e così , grazie al suo aiuto, all’aiuto del governo Gentiloni- Renziano, all’aiuto della maggioranza Renziana, all’aiuto del  centrodestra Renziano di Ncd (che non c’è più), all’aiuto  del centrodestra di Ala di Verdini (che c’è ancora), ora Minzolini può starsene tranquillo e sorridente, seduto al suo posto…, dimettersi lui (chissà quando le dimissioni saranno accettate dal Senato) e voilà?”.

Caro Renzi,  “contro la forza ragion non vale” ma, cari elettori cuneesi di centrosinistra che il 30 aprile andrete a votare per le primarie del Pd, volete sentire la “chicca di sinistra”  che ha detto Renzi concludendo la “ Kermesse del Lingotto “? Siete pronti?... Udite, udite…. “Essere di sinistra non significa solo rincorrere totem del passato; lo dico a chi pensa di potersi definire di sinistra perché sale su un palco, alza il pugno chiuso e canta Bandiera Rossa. Sono esponenti di una cosa che non c’è più a difendere i deboli. E’ una immagine da “macchietta” non di politica”.

Caro Renzi, se abbiamo inteso bene , quelli che nel 1945 hanno festeggiato la liberazione dell’Italia dal dominio dei nazisti e dei fascisti alzando il pugno chiuso cantando Bandiera Rossa e quei “ reduci e non reduci” che continuano ad alzare il pugno chiuso cantandola durante la celebrazione dell’anniversario del 25 Aprile dei tempi nostri, sono da considerare delle “macchiette”?

Caro Renzi, abbiamo inteso bene o ci siamo sbagliati nell’intendere?

Cari concittadini di Cuneo, città Medaglia d’Oro per la Resistenza che ha dato i natali a Duccio Galimberti, Eroe nazionale ucciso dai fascisti, avete sentito cosa ha avuto il coraggio o l’assurdità di dire “Renzi-Bulletto” concludendo il suo show al Lingotto?

Caro Renzi, durante il suo “tour elettorale” per le primarie del Pd, il 25 Aprile (si ricordi che quella data esiste ancora e non è una “ macchietta”) faccia tappa a Cuneo e provi l’emozione di andare sul balcone di “Casa Galimberti” in Piazza Galimberti laddove Duccio Galimberti fece il famoso discorso  il 26 luglio 1943 davanti alla gente accalcata nell'allora Piazza Vittorio Emanuele II che “per non dimenticare” così iniziava ……… ”Cittadini di Cuneo, Italiani, la notizia che da tanto tempo attendevamo è giunta: Mussolini è stato deposto!” e continuò nel dire che la guerra sarebbe continuata …“fino alla cacciata dell’ultimo tedesco e fino alla vittoria del popolo italiano che si ribella contro la tirannia mussoliniana!”

Caro Renzi , seguirà il nostro consiglio?

Caro Renzi, se così sarà, per rispetto ai Cuneesi e ai reduci partigiani che ci sono ancora, venga a Cuneo  che l’aspetteremo con ansia, ma a condizione che, essendo lei un uomo di spirito, si vesta da boy scout e, per dare un tocco di modernità, prima di fare il suo discorso dal balcone di “Casa Galimberti” ci allieti con la canzone “ Quel mazzolin di fiori”,  cosicchè  i cittadini cuneesi "umiliati ed offesi” accalcati nella sottostante maetosa Piazza Duccio Galimberti possano risponderle alzando il pugno chiuso e cantando a squarciagola Bandiera Rossa...

Che ne dice, affare fatto? Va beh, se non dovesse sopportare il rimbombo di Bandiera Rossa, ci limiteremo a cantare Bella Ciao che con “Quel mazzolin di fiori” s’intona a pennello!

Caro Renzi, sono passati 71 anni da quella fatidica data e considerato che a Cuneo Totò ha fatto il militare possiamo risponderle alla sua maniera ?.........”Caro  Renzi, ci faccia il piacere: “ macchietta sarà lei!”

Finale  sic et simpliciter? “Renzi non ti voto più!!!”

Bodèn

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS