Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Bra, studenti e scrittori sul "Nautilus" per esplorare insieme il vasto mare della letteratura

BRA

Foto
Condividi FB

FIORELLA AVALLE NEMOLIS - "Letture sul Nautilus", il singolare progetto del giovane Fausto Bailo, in collaborazione con la libreria Marconi di Bra, in provincia di Cuneo.

E' un pomeriggio uggioso di fine novembre a Bra. La vetrina illuminata della libreria Marconi spicca nella nebbia. Mi invita ad entrare: rimedio a quel velo di malinconia latente. Mi aggiro tra il profumo di carta stampata e accattivanti copertine colorate di libri ben esposti e mi imbatto in Fausto Bailo, giovane intellettuale braidese.

Assiduo frequentatore della libreria, con Catia ed Elisabetta, organizza incontri culturali. E' in compagnia del fratello maggiore Fabio, storico, scrittore e assessore alla Cultura di Bra, responsabile del "contagio" con il virus cultura.

“Fausto, curioso il titolo del tuo progetto, Letture sul Nautilus. Di che si tratta?”

Fausto sorride, si rilassa. E' la passione per la lettura a liberarlo da quella timidezza combattuta. Espone sciolto, entusiasta: un fiume in piena. Piacevolissimo ascoltarlo. “La scintilla è partita a seguito di un'interessante conversazione avuta con la giornalista e scrittrice Dianora Tinti. Mi è parso un titolo curioso e calzante per una serie di presentazioni in libreria per avvicinare i giovani alla lettura. Il sottomarino Nautilus del Capitano Nemo, autore il geniale Jules Verne, non esplorava solo le profondità marine, ma con la sua fornitissima libreria si addentrava anche nel mondo della lettura. Saliremo tutti insieme sul Nautilus, studenti e scrittori, contagiati dal geniale e fantasioso Verne, per esplorare il mondo della letteratura".

“In che modo si svolge il viaggio?”

“Ospitiamo in libreria scrittori per un incontro con gli studenti delle scuole. Un incontro di due mondi così distanti: uno figlio della tecnologia dell'ultimo momento, l'altro figlio del primo computer, che si confrontano e si mischiano, suscitando nei ragazzi curiosità e interesse per la letteratura. Un momento di spontaneo confronto, coinvolgente, per fugare l'avversione, forse paura, verso i libri. Per lo più considerati solo come materia scolastica, quindi, imposta e non scelta".

“Quando il primo incontro e quale è stata la reazione degli studenti?”

“Nel mese di ottobre alla libreria Marconi è intervenuto Alessandro Q. Ferrari, autore esordiente con 'Le ragazze non hanno paura'. A colloquiare con lo scrittore, la rappresentanza degli studenti della scuola Media Piumati. E' stato un incontro proficuo, con un grande e inaspettato coinvolgimento dei ragazzi, molto interessati alla scrittura, con molte domande sul metodo, sull'ispirazione e le sensazioni provate dall' autore. Altrettanto interesse ha manifestato lo scrittore nel rispondere alle domande sull'approcciarsi a questa professione che non ha regole precise: sono emozioni che sgorgano e che si indirizzano per condividerle col lettore".

“Prossimo ospite?”

“Sarà, verso febbraio, in data ancora da definire, Daniele Nicastro, autore del libro Grande, edito Einaudi Ragazzi, che vanta oltre una trentina di pubblicazioni. Se avrò richieste da scuole superiori, ovvio che la scelta degli autori sarà indicata per ragazzi più maturi".

Saluto Fausto e gli auguro una buona navigazione sul Nautilus, in compagnia di studenti e scrittori. Insieme esploreranno il vasto mare della letteratura.

Fiorella Avalle Nemolis

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS