Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Banchi, sedie e cattedre di Mondovì "riciclati" da Roccaforte e Villanova

MONDOVì

Foto
Condividi FB

Il Comune di Mondovì, in provincia di Cuneo, ha trovato una nuova destinazione a quegli arredi scolastici ormai dismessi. Invece di prendere la strada della discarica o di restare inutilizzati nei magazzini dell’Istituto Comprensivo Mondovì 2, nel quartiere Altipiano, un centinaio tra banchi scolastici, sedie e cattedre verranno nuovamente destinati ad attività didattiche. Sono stati, infatti, presi in carico dai Comuni di Roccaforte e Villanova Mondovì: il materiale, gradualmente sostituito nel corso degli anni, era oramai desueto, ma ancora in discreto stato di conservazione.

“Lo smaltimento presso l’area ecologica – spiega l’assessore all’Ambiente Erika Chiecchio – avrebbe comportato un costo per le casse comunali e quindi per l’intera comunità, oltre all’accumulo di un eccessivo carico di materiale ingombrante presso l’area ecologica di via Trento. Non solo: considerate le condizioni degli arredi, si è voluto evitare uno spreco: sedie e banchi potranno essere ancora utili a plessi scolastici o ad associazioni del territorio”.

Il trasloco rappresenta un esempio di economia circolare, come precisa l’assessore, e rientra tra le iniziative promosse per il riutilizzo di materiali e risorse: “Il coinvolgimento dei cittadini - spiega - è parte integrante del progetto: in quest’ottica si ipotizza l’istituzione di giornate del riuso, appuntamenti periodici destinati allo scambio di oggetti non più utilizzati, ma ancora in buono stato e funzionanti. Allungarne la vita significa contribuire a ridurre la produzione complessiva di rifiuti”.

La forma di collaborazione attuata tra enti non prevede spese per il Comune di Mondovì: i costi di trasporto e sgombero sono interamente a carico delle amministrazioni di Roccaforte e Villanova che hanno provveduto al ritiro.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale di Mondovì per questo gesto di attenzione al territorio - commenta l’assessore di Villanova Mondovì, Michele Pianetta -. Noi abbiamo scuole nel capoluogo e nei due plessi frazionali di Branzola e Madonna del Pasco: i beni messi a disposizione saranno utilizzati già per l’anno scolastico in corso. Iniziative di questo tipo rafforzano la collaborazione tra Comuni e creano meccanismi virtuosi a beneficio delle nostre comunità”.

Il sindaco di Roccaforte, Paolo Bongiovanni: “La comunità di Roccaforte ringrazia la città di Mondovì e l’Istituto comprensivo per la donazione dei banchi e delle sedie che verranno destinati alla scuola primaria. L’iniziativa è il frutto della fattiva collaborazione tra enti, finalizzata ad evitare sprechi che poco si addicono ad una comunità civile, soprattutto in un periodo come quello attuale caratterizzato da una congiuntura economica sfavorevole”.

Un commento positivo all’iniziativa arriva anche da Fabrizio Clerico, presidente della cooperativa Proteo, impegnata in progetti di economia circolare e titolare della gestione dei rifiuti in città: “Ogni oggetto salvato dalla discarica e, attraverso il riuso, restituito a nuova vita, rappresenta una vittoria per l’ambiente e per la comunità”.

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS