Meteo Radio Stereo 5 Euroregion Facebook Twitter Youtube Linkedin

Auguri di Natale e sorrisi con l'Avis di Bra e la promessa di donare il sangue

BRA

  • Foto
  • Foto
  • Foto
Condividi FB

FIORELLA AVALLE NEMOLIS - La serata dedicata agli auguri di buone feste dell'Avis di Bra, in provincia di Cuneo, con i gruppi di Cervere, Narzole, Pocapaglia e Sommariva Perno. C'è aria di festa nella grande sala, molto affollata, del polifuzionale "G. Arpino". Il palco è ben addobbato, con una sorta di montagna di panettoni che danno un bel colpo d'occhio, disposta da ambo i lati, e con un vistoso striscione giallo con il logo dell'Avis Bra. Bella atmosfera: entro nello spirito di sinergia, ma anche di amicizia, che si crea in queste associazioni di volontariato.

L'ingresso libero accoglie associati e volontari, ma soprattutto si prefigge di coinvolgere anche chi non avesse mai fatto una donazione di sangue. Armando Verrua, presidente, la vice Stefania Cassine, con il consigliere e responsabile eventi Sergio Provera presentano le inziative, coadiuvati dalla proiezione di video clip, in modo snello, e non dimenticano di ringraziare gli sponsor. Spontaneità e parole semplici che arrivano al cuore. Mostrano le avvincenti foto del calendario 2019.

Sul palco salgono i donatori studenti meritevoli per l'adesione ai concorsi “Donare per vincere” e “Creare per vincere”. Due rappresentanti dei vigili del fuoco di Bra ritirano un contributo offerto dall'associazione Avis per l'acquisto di un nuovo e attrezzatissimo mezzo. Ringraziano e invitano i presenti e tutta la popolazione braidese a partecipare alla cerimonia per la consegna dello stesso, prevista per sabato 8 dicembre alle 10, in piazza Caduti Libertà, davanti al Palazzo comunale.

A concludere lo show il mago Trabuk, che sbuca dalle quinte: artista poliedrico che coinvolge subito il pubblico. I Trabukki, noti nel gioco delle carte dei Tarocchi come il Bagatto, figura tradizionale del giovane iniziato alla magia, erano prestigiatori che, per i continui spostamenti da un borgo all'altro, si attrezzavano con poche cose. E' questa la magia: con poco, il nostro mago Trabuk conquista subito il pubblico, alternando battute esilaranti e improvvisate e, con l'arte dell'inganno, mostra magie incredibili.

Un momento di divertimento molto gradito da tutti, grandi e piccini, per salutarci con un sorriso, in allegria, con la promessa di pensare seriamente a donare il sangue. Fa riflettere lo slogan scritto sullo striscione giallo, ben in vista sul palco: "Con poche gocce di sangue puoi salavare una vita...diventa donatore". Ben felice di avere dedicato il sabato sera per partecipare a questa riuscitissima festa. Ne valeva la pena!

Fiorella Avalle Nemolis

 

VIDEO

COPYRIGHT 2016 WEB & TECH SOLUTIONS